Stagione 1970/71



Il campionato inizia con Heriberto Herrera allenatore, il quale tentando di
mettere in squadra un poco di linfa nuova, fa cedere Suarez e mette in disparte
Jair e Bedin. Inizio poco promettente e dopo la sconfitta subita ad opera del
Milan la squadra si ritrova con soli 4 punti dopo 5 giornate. Fraizzoli non può
far altro che esonerare Herrera e chiama alla guida della squadra Giovanni
Invernizzi il quale reintegra in squadra Jair e Bedin e ricompatta il gruppo.
Ancora una sconfitta alla settima giornata a Napoli, ma è l'ultima e da adesso
incomincia la rimonta che porta l'Inter alla conquista dello scudetto con ben
due giornate d'anticipo.
In Coppa delle Fiere, eliminazione al primo turno, mentre in Coppa Italia viene
eliminata nel girone eliminatorio.


La rosa della stagione

 

 

Una formazione del 1970-71: Burgnich, Jair, Bellugi, Fabian, Giubertoni, Vieri
Accosciati: Boninsegna, Bertini, Mazzola, Facchetti, Corso

 

Allenatori

Heriberto Herrera

Giovanni Invernizzi

 

 

Presidente

Ivanoe Fraizzoli
In carica dal 1968 al 1984

 

Spettacolare gol di Boninsegna contro il Foggia nella partita del matematico scudetto

 

Giro d'onore alla fine di Inter Foggia, partita che dava la matematica certezza dello scudetto