Stagione 1958/59

 

 

Incomincia un nuovo campionato con ancora un nuovo allenatore, Giuseppe Bigogno e con un Benito Lorenzi e Giorgio Ghezzi in meno. Buon inizio, due vittorie consecutive, ma proseguo altalenante e così alla ventitreesima giornata di campionato Bigogno viene esonerato e sostituito da Aldo Campatelli; alla fine, la classifica vede l'Inter piazzarsi al terzo posto. Da ricordare, in questo campionato, i 33 gol segnati da Angelillo, che costituiscono un record difficilmente battibile. In Coppa Italia si giunge sino alla finale, poi persa con la Juventus autentica bestia nera della stagione.




La rosa della stagione
   

 

Una formazione del 1958-59: Firmani, Masiero, Venturi, Rizzolini, Lindskog, Cardarelli
Accosciati: Fongaro, Skoglund, Matteucci, Angelillo, Robbiati

 

 

Allenatore

Giuseppe Bigogno

Aldo Campatelli

 

Presidente

Angelo Moratti

In carica dal 1955 al 1968