Stagione 1929/30



Il 6 ottobre incomincia, forse, il primo vero campionato italiano di calcio, con
18 squadre a formare un solo girone nazionale. L'Inter richiama Vesz come
allenatore e dopo una entusiamante galoppata, il 29 giugno 1930, battendo la
Juventus per 2 a 0 vince matematicamente lo scudetto con una giornata di
anticipo. Grande protagonista della vittoria un non ancora ventenne Meazza,
che mette a segno ben 31 gol. In questa stagione c'è da registrare l'esordio
dell'Inter in competizioni europee, dove viene eliminata, dallo Sparta Praga, in
semifinale di Coppa Europa Centrale.

La rosa della stagione

 

Una formazione del 1929-30. In piedi: Gianfardoni, Degani, Allemandi;
Accosciati: Rivolta, Viani, Castellazzi; Seduti: Visentin III, Serantoni, Meazza, Blasevich, Conti

Allenatore

Arpad Veisz

 

I Presidenti

Senatore Borletti in carica dal 1926 al 1929

e

ORESTE SIMONOTTI
In carica dal 1930 al 1932

 

29.06.1930: Inter 2 Juventus 0, l'Inter è Campione d'Italia: i giocatori salutano, festanti, il pubblico