Stagione 1921/22

Campionato

In questo campionato avviene la scissione della federazione Italiana e in pratica
vengono disputati due campionati, quello ufficiale organizzato falla F.I.G.C. e
quello dei ribelli organizzato dalla CCI ( confederazione Calcistica Italiana).
L'Inter partecipa al campionato dei ribelli dovendo,però, fare a meno di quei
calciatori che volendo giocare in nazionale devono partecipare al campionato
organizzato dalla FIGC.
L'Inter disputa un campionato veramente disastroso e si classifica all'ultimo
posto del girone eliminatorio B.
Il 09 e il 16 luglio 1922 viennero disputati gli incontri di spareggio per la perma-
nenza in massima serie contro la Libertas Firenze, di questi incontri non si han-
no notizie certe, tranne che la prima pagina del Il Gazzettino Giornale del
Veneto (Vedi la pagina).
In questo campionato vengono assegnati due scudetti, uno alla Novese (FIGC) e
uno alla Pro Vercelli (CCI) e comunque con questa decisione le due federazioni
si riappacificano e il calcio torna unito.
Unica consolazione, per l'Inter, di quest'anno è l'inaugurazione della sede
sociale in via Unione 5, mettendo fine al continuo vagabondare da un caffè
all'altro di Milano per tenere le riunioni.





La rosa della stagione

 

 

 

Presidente

Francesco Mauro in carica dal 1920 al 1923