EUROPA LEAGUE 2014/15

Saint Etienne, 6 novembre 2014 - IV° giornata girene F

Saint Etienne - Inter 1-1

Saint Etienne: Ruffier, Perrin, Bayal Sall, Pogba, Theophile-Catherine, Lemoine, Clement, Tabanou, Hamouma (68' Van Wolfswinkel), Erdinc (56' Diomande), Gradel. A disposizione: Moulin, Mollo, Brison, Monnet-Paquet, Baysse. Allenatore: Christophe Galtier

Inter: Carrizo, Andreolli, Vidic, Juan Jesus, Mbaye, Kuzmanovic (83' Palazzi), Medel, Kovacic (74' Osvaldo), Dodò, Palacio, Bonazzoli (66' Obi). A disposizione: Handanovic, Icardi, Ranocchia, Donkor. Allenatore: Walter Mazzarri

Reti: 33' Dodò, 50' Bayal Sall

Arbitro: Slavko Vincic (Slovenia)

Note: ammonito al 53' Tabanou; angoli 12 a 7 per il Saint Erienne; recupero pt 0', st 3'. Intensità e voglia di mettere subito sotto l'avversario, l'Inter si presenta così allo stadio "Geoffroy-Guichard" e al 2' Andreolli colpisce verso la porta su cross di Kovacic, sfera che termina a lato. Dopo 3 minuti, Bonazzoli è generoso, si allunga sulla fascia, recupera un gran pallone e di sinistro serve Kuzmanovic che non riesce a trovare la porta di un soffio. Pressione e velocità, l'Inter fa la partita e al 9' è ancora Kuzmanovic a mettersi in evidenza, serve Palacio che tira, deviazione con retropassaggio di Bayal Sall e Vincic fischia una punizione a due in area, Dodò calcia forte, ma il suo tiro è respinto sulla linea. Il Saint Etienne è schiacciato nella propria metà campo, l'Inter è costantemente in avanti e al 16' Kuzmanovic, dalla distanza, impegna Ruffier che respinge il tiro come può. Al 20' i padroni di casa si affacciano per la prima volta in avanti, tiro di Gradel e Carrizo blocca senza difficoltà. Al 33' Inter in vantaggio: Mbaye effettua un cross per Palacio che stacca di testa schiacciando la palla per terra, Rifuer respinge come può e pallone che termina sui piedi di Dodò che è bravissimo a coordinarsi ed a trovare l'unico spazio possibile per insaccare, pallone che colpisce il palo e termina in rete. Il Saint Etienne tenta di reagire, ma l'Inter è attentissima e fino alla fine del primo tempo i nerazzurri non corrono alcun pericolo. Nella seconda frazione di gara i padroni di casa aumentano il ritmo e dopo 5 minuti trovano il pareggio: calcio d'angolo di Hamouma, Vidic non riesce a respingere, s' inserisce Bayal Sall, nel cuore dell'area, e pallone alle spalle di Carrizo. Il Saint Etienne spinge ancora con l'Inter che è brava a contenere le folate dei padroni di casa, ora la partita diventa tattica e a momenti spigolosa. Al 75' Gradel prova il tiro da fuori, ma Carrizo è attento e il tiro da fuori è una soluzione che il Saint Etienne prova spesso, ma con scarsa precisione. All' 85' ottima azione personale di Van Wolfswinkel, Carrizo è bravissimo a restare in piedi e respinge il tiro scoccato da distanza ravvicinata. E' l'ultima occasione dell'incontro che termina così in parità, con un punto in più e con la qualificazione, per l’Inter, ancora più vicina, infatti con in Dnipro basterà un pareggio per accedere alla fase successiva di Europa League.

Dodò ha appena realizzato il gol del vantaggio nerazzurro