EUROPA LEAGUE 2014/15

Glasgow, 19 febbraio 2015 - andata sedicesimi di finale

Celtic Glasgow - Inter 3-3

Celtic Glasgow: Gordon, Matthews (81' Ambrose), Denayer, Van Dijk, Izaguirre, Brown, Bitton, Mackay-Steven, Johansen, Armstrong (75' Henderson), Griffiths (75' Guidetti). A disposizione: Zaluska, Scepovic, Wakaso, McGregor. Allenatore: Ronny Deila

Inter: Carrizo, Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus, Santon, Medel, Guarin, Kuzmanovic (79' Dodò), Shaqiri, Palacio, Icardi (74' Kovacic). A disposizione: Handanovic, Vidic, Obi, Puscas, Hernanes. Allenatore: Roberto Mancini

Reti: 4' Shaqiri, 13' Palacio, 24' Armstrong, 26' Campagnaro (aut), 45' Palacio, 93' Guidetti

Arbitro: Vad István (Ungheria)

Note: spettatori 60.000 circa; ammonito al 36' Shaqiri, 66' Santon, 70' Van Dijk, 80' Campagnaro, 87' Johansen, 89' Henderson; angoli 4 a 2 per l' Inter; recupero pt 1', st 5'. Inizia d’incontro tutto facile per i nerazzurri che al 4' vanno in vantaggio: lancio lungo e preciso di Kuzmanovic per Shaqiri, tiro di prima con Gordon che respinge, pallone che ritorna allo stesso Shaqiri che lo mette in rete. L’ Inter è padrona del campo e all' 11' Kuzmanovic recupera palla a centrocampo e giunto ai venti metri tira in porta, pallone non molto alto sulla traversa ma Shaqiri era tutto solo alla sua sinistra e Mancini lo rimprovera per il mancato passaggio. Al 13' gran tiro di Shaqiri, Gordon è sorpreso ma con il braccio sinistro riesce a respingere, passano pochi secondi e l'Inter raddoppia: calcio d’angolo per l’Inter, batte Shaqiri, pallone rimesso al centro, rimpallo in area, sfera a Palacio che è reattivo e realizza il 2-0. A questo punto l'Inter si rilassa come se la partita fosse già finita, la retroguardia commette i soliti e clamorosi errori e al 24' i padroni di casa accorciano le distanze: Matthews avanza palla al piede, supera Kuzmanovic, mette il pallone al centro dove Armstrong, tutto solo, lo mette in rete. Non passa neanche un minuti e il Celtic trova il gol dell'incredibile pareggio: pallone che spiove in area di rigore nerazzurra, Ranocchia non interviene, palla che giunge tra Armstrong e Campagnaro, tocco decisivo del difensore nerazzurro ed è autogol. Al 31' ci vuole tutto il coraggio di Carrizo a fermare, in uscita, Johansen e al 45' Inter nuovamente in vantaggio: Medel conquista l'ennesimo pallone, lancia lungo per Palacio, errore ingenuo di Gordon che, in uscita, non trattiene la sfera, Palacio ne approfitta e gol a porta vuota, Inter che va al riposo in vantaggio 3-2. Nella ripresa i padroni di casa tentano di raggiungere il pareggio ma è l'Inter a sfiorare il quarto gol, al 54': azione personale di Shaqiri che converge verso centro e lascia partire un gran sinistro a giro che Gordon riesce a deviare con un grande intervento. Al 61' i padroni di casa hanno l'occasione buona per pareggiare ma Carrizo è bravissimo a fermare, di piede, Mackay-Steven presentatosi solo davanti a lui. Al 66' è ancora Carrizo a salvare sempre su Mackay-Steven e al 71' è bravo Gordon a bloccare una punizione calciata da Shaqiri. Al 74' occasione limpida per l'Inter ma Icardi sbaglia l'ultimo tocco decisivo e l'azione sfuma. Al 84' è ancora Shaqiri ad andare alla conclusione, pallone deviato da un difensore e Gordon è costretto alla parata acrobatica. Quando ormai la partita sembra conclusa, giunge il gol del pareggio degli scozzesi: siamo al 93' ed ennesima disattenzione difensiva, pallone che giunge ad Henderson il quale lo gira prontamente a Guidetti che, in piena area di rigore, ha tutto il tempo di stoppare il pallone di petto e di concludere a rete. L'Inter è scossa e Shaqiri non ci sta: ultimo minuto dei cinque concessi e lo svizzero prende palla, s'invola verso la porta avversaria e viene messo a terra, l'arbitro decreta il calcio di punizione quasi al limite dell'area ed è lo stesso Shaqiri a incaricarsi della battuta, pallone a giro sul palo coperto dalla barriera, Gordon vola e toglie la sfera dall'incrocio dei pali. E' la fine e l'Inter si deve accontentare del pari che comunque è un buon risultato in vista della gara di ritorno a San Siro.

Shaqiri ha appena portato in vantaggio l'Inter

Tiro di Palacio ed è raddoppio

Tocco di Palacio e Inter nuovamente in vantaggio