CAMPIONATO 2014/15

Firenze, 05 ottobre 2014 - VI° giornata

Fiorentina - Inter 3-0

 

Fiorentina: Neto, Tomovic, Rodriguez, Savic, Alonso, Aquilani, Pizarro, Kurtic, Mati Fernandez (77' Vargas), Cuadrado (85' Brillante), Babacar (64' Bernardeschi). A disposizione: Tatarusanu, Lupatelli, Hegazi, Basanta, Pasqual, Badelj, Borja, Ilicic, Lazzari. Allenatore: Montella

Inter: Handanovic, Ranocchia (58' Hernanes), Vidic, Juan Jesus, D'Ambrosio, M'Vila, Medel, Kovacic, Dodò (67' Obi), Osvaldo (74' Palacio), Icardi. A disposizione: Carrizo, Berni, Andreolli, Krhin, Mbaye, Kuzmanovic. Allenatore: Walter Mazzarri

Reti: 7' Babacar, 19' Cuadrado, 76' Tomovic

Arbitro: Paolo Tagliavento di Terni. Assistenti: Marzaloni e Costanzo; Assistenti addizionali: Russo e Peruzzo; IV° uomo: Dobosz

Note: spettatori paganti 34.729 per un incasso di 752.735 euro; ammoniti:20' Ranocchia, 52' D' Ambrosio, 53' Kurtic, 69' Osvaldo, 76' Tomovic; angoli 5 a 2 per l'Inter; recupero pt 0', st 3'

FIRENZE - Inizio di gara piuttosto equilibrato, poi però al 7' minuto arriva, improvviso, il vantaggio viola: Babacar conquista palla a metà campo, le la porta avanti e giunto nei pressi dell'area di rigore nerazzurra lascia partire un tiro di mezzo esterno, pallone che viaggia verso l'incrocio dei pali e Handanovic è battuto. La Fiorentina spinge e Cuadrado, un minuto più tardi, calcia verso la porta costringendo Handanovic alla parata in due tempi. L'Inter prova a reagire e al 12' giunge al tiro con Icardi, l'attaccante nerazzurro scaglia un gran tiro a giro che, a Neto battuto, fa terminare la sfera di poco fuori. La Fiorentina ritorna in avanti e a 19' raddoppia: Cuadrado dalla sinistra punta Medel, lo supera e trova lo spazio per la conclusione, bellissimo tiro a giro, pallone che tocca il palo alla sinistra di Handanovic e che si deposita in rete. L'Inter cerca di riorganizzarsi e prova a sfondare dalle corsie esterne: prima D'Ambrosio, al 26', porta scompiglio nell'area viola e si conquista un calcio d'angolo e poi è Dodò, al 38', a cercare il gol dell'2-1 ma il suo tiro viene respinto da un'ottima parata a terra di Neto. Al 45' ultima azione del primo tempo: è ancora la Fiorentina a farsi pericolosa, bel tiro di Babcar e ottima risposta di Handanovic.

La ripresa inizia con la Fiorentina che preme e con l'Inter che non riesce ad imbastire alcuna azione offensiva. Al 58' Babacar si libera della marcatura e va al tiro del limite dell'area sfera che finisce fuori bersaglio di poco. Al 63' scambio con Babacar Cuadrado che si presenta da solo davanti ad Handanovic, il portiere nerazzurro resta in piedi e riesce a respingere. Al 71' Medel ci prova dal limite dell'area, ma il suo destro non preoccupa Neto. L'occasione per riaprire la partita giunge al 75: Palacio appena entrato in campo ha sul sinistro la palla giusta ma, dall'area piccola, colpisce l'esterno della rete. Capovolgimento di fronte e Tomovic è bravo a sfruttare un varco nella difesa nerazzurra, si presenta davanti ad Handanovic e lo batte con un rasoterra che manda il pallone tra palo e portiere. All' 85' D'Ambrosio calcia forte da dentro l'area, Neto è attentissimo e devia in angolo. Al 92' l'ultima emozione dell'incontro: azione tambureggiante della Fiorentina, Handanovic riesce a respingere un pallone calciato da nemmeno un metro, sfera che giunge a Brillante che tocca, Handanovic è battuto ma Juan Jesus salva sulla linea di porta.

La squadra scesa in campo