CAMPIONATO 2014/15

Milano, 16 maggio 2015 - XXXVI° giornata

Inter - Juventus 1-2

 

Inter: Handanovic, D'Ambrosio, Ranocchia (89' Gnoukouri), Vidic, Juan Jesus, Brozovic (82' Podolski), Medel, Kovacic, Shaqiri (71' Nagatomo), Palacio, Icardi. A disposizione: Carrizo, Andreolli, Kuzmanovic, Obi, Santon, Felipe, Puscas, Dimarco, Bonazzoli. Allenatore: Roberto Mancini

Juventus: Storari, Lichtsteiner (55' Ogbonna), Barzagli, Bonucci, Padoin, Romulo, Marchisio, Sturaro, Pereyra (77' Pogba), Morata, Matri (65' Llorente). A disposizione: Rubinho, Audero,Pepe, Coman, De Ceglie, Asamoah, Marrone. Allenatore: Massimiliano Allegri

Reti: 9' Icardi, 42' Marchisio (r), 82' Morata

Arbitro: Doveri Daniele di Roma; Assistenti: Cariolato, Marzaloni; Assistenti addizionali: Valeri, Calvarese; IV° uomo: Di Liberatore

Note: spettatori paganti 60.362; ammoniti al 32' Ranocchia, 34' Brozovic, 41' Vidic, 51' Morata, 53' Lichtsteiner, 57' Kovacic, 67' Jaun Jesus; angoli 9 a 3 per l' Inter; recupero pt 0', st 5'

MILANO - Incontro che inizia con l'Inter subito in avanti e dopo nemmeno 2 minuti Icardi tira in porta, tiro secco e Storari inizia il suo pomeriggio da autentico protagonista deviando in calcio d'angolo il pallone destinato sotto l'incrocio dei pali. La Juventus reagisce subito con Morata che in percussione supera D'Ambrosio e conclude di sinistro, pallone sull'esterno della rete. È una partita intensa che l'Inter ha in mano: al 5' Shaqiri ci prova da fuori area, alto il suo tiro e al 7' è ancora lui a effettuare un pericoloso traversone che però sorvola la traversa. Al 9' una buona azione di Kovacic è fermata in calcio d'angolo, batte Shaqiri, pallone che staziona nei pressi del limite dell'area, giunge a Brozovic che tira prontamente, sulla traiettoria si trova Icardi e di petto devia la sfera in fondo alla rete, Inter in vantaggio. L'Inter attacca ancora e al 19' D'Ambrosio scappa sulla fascia e mette il pallone in mezzo trovando Storari attento. La Juventus è tramortita, soltanto Morato è reattivo e al 22' sfugge sulla sinistra, affronta Vidic e conclude di sinistro, Handanovic è pronto e devia il pallone in calcio d'angolo. L' Inter ritorna subito in avanti e al 24' bellissima azione che porta Palacio a tirare a botta sicura, di sinistro, da dentro l'area, Storari ha uno scatto felino e riesce a respingere il tiro ravvicinato. Al 26' Palacio supera Bonucci e serve un pallone d'oro a Shaqiri che però non riesce a sfruttarlo. Al 30' bel pallone di Shaqiri per Icardi il quale, dentro l'area di rigore, se lo allunga leggermente favorendo l'intervento di un attentissimo Storari. Al 38' bello scambio tra Palacio e Icardi in piena area di rigore, Icardi giocherella un poco troppo con il pallone e l'azione sfuma, forse ci vorrebbe un poco di concretezza in più. Passa un minuto e pallone che giunge, al limite dell'area, a Shaqiri, sinistro e pallone che colpisce l'incrocio dei pali, sfera che ritorna in campo e Brozovic la ribadisce in rete, questa volta Storari è battuto ma il collaboratore alza la bandierina e annulla per fuorigioco inesistente. Passano tre minuti e l'Inter, tutta colpevolmente nella metà campo bianconera, subisce il pareggio: Medel disimpegna erroneamente all'indietro, Matri ne approfitta, supera in velocità Vidic e s'invola verso la porta nerazzurra, Vidic nel frattempo l'insegue e giunto nell'area di rigore interviene in scivolata laterale con Matri che cade a terra, per il sig. Doveri è calcio di rigore che Marchisio trasforma spiazzando Handanovic. La ripresa inizia con la Juventus in avanti e in due minuti arrivano due conclusioni, entrambe con Morata ed entrambe che terminano fuori. L' Inter non è più quella del primo tempo e la Juventus controlla la gara con molta più tranquillità e solo al 65' arriva la prima conclusione pericolosa dell'Inter, con Shaqiri che è bravissimo nella preparazione, finta di corpo su Marchisio, ma è impreciso al tiro. Passano cinque minuti e anche Icardi prova da fuori, ma il suo destro è debole. Al 71' grande occasione per l'Inter: bellissima azione di Kovacic, grande passaggio per l'inserimento di D'Ambrosio sulla destra il quale si avvita e trova la conclusione in acrobazia con il pallone che esce di pochissimo distante dall'incrocio dei pali a Storari battuto. Ancora qualche conclusione senza efficacia dei nerazzurri e si giunge all' 82' quando la Juve si porta in avanti, azione insistita con Morata che si accascia a terra, pallone che è respinto dalla difesa nerazzurra proprio nei pressi di Morata che miracolosamente si rialza e conclude con un tiro sbilenco da fuori area, Handanovic si butta con grande anticipo e pallone che con un bizzarro rimbalzo lo beffa ed entra, nell'incredulità dello stesso Morata, in rete, Juventus inaspettatamente in vantaggio. L' Inter reagisce subito e un minuto più tardi potrebbe pareggiare: Palacio si presenta da solo davanti a Storari e tira rasoterra, il portiere bianconero va giù prontamente e riesce a respingere, pallone che giunge all' accorrente Icardi che tira prontamente, ma Storari oggi è praticamente insuperabile e con uno scatto incredibile riesce a deviare anche questo tiro. Ultimi minuti con l'Inter in avanti, ma questa stagione non è certo una stagione fortunata, alla fine la rete del pareggio non arriva e bisogna annotare l'ennesima delusione tra le mura amiche

Tocco di Icadi e Inter in vantaggio