CAMPIONATO 2014/15

Milano, 1 marzo 2015 - XXV° giornata

Inter - Fiorentina 0-1

Inter: Handanovic, Campagnaro, Vidic, Juan Jesus, Santon (77' D'Ambrosio), Guarin, Medel, Brozovic, Kovacic (72' Palacio), Icardi, Podolski (65' Shaqiri). A disposizione: Carrizo, Andreolli, Kuzmanovic, Obi, Dodò, Ranocchia, Felipe, Puscas, Hernanes. Allenatore: Roberto Mancini

Fiorentina: Neto, Tomovic, Savic, Rodriguez, Pasqual, Kurtic, Badelj, Aquilani (80' Vargas), Diamanti (72' Joaquin), Babacar (43' Salah), Ilicic. A disposizione: Rosati, Lezzerini, Richards, Pizarro, Gilardino, Borja Valero, Alonso, Lazzari, Rosi. Allenatore: Vincenzo Montella

Rete: 55' Salah

Arbitro: Massa Davide di Imperia; Assistenti: Vuoto, Preti; Assistenti addizionali: Di Bello, Candussio; IV° uomo: Ranghetti

Note: spettatori paganti 39.310; ammoniti al 25' Aquilani, 49' Vidic, 52' Juan Jesus, 68' Diamanti, 85' Brozovic; angoli 5 a 1 per l' Inter; recupero pt 1', st 6'

MILANO - Decide Salah, la Fiorentina vince 1-0. Inizio a gran velocità delle due squadre e al 10' sono gli ospiti a trovare la prima occasione della gara: Diamanti batte un calcio di punizione, Handanovic respinge con i pugni. Al 12' bella azione in velocità tra Podolski e Kovacic all'interno dell'area viola, l'attaccante tedesco, però, non riesce a trovare l'attimo giusto per concludere verso la porta viola. Al 17'è ancora la squadra di Montella a farsi pericolosa: cross di Pasqual dalla sinistra, Babacar sfiora, e pallone che finisce tra le braccia di Handanovic. Al 20' Guarin scappa sulla destra saltando due avversari, mette un cross teso in area dove Rodrigruez riesce ad allontanare in affanno. Al 35' Guarin vince un contrasto con Badelj e, dai venti metri, lascia partire un destro potente che si stampa sul palo alla destra di un battuto Neto. È l'ultima azione pericolosa del primo tempo che termina a reti in bianco. Durante l'intervallo c'è il giusto tributo ai ragazzi di Stefano Vecchi, vincitori alla 67esima Viareggio Cup.

La ripresa inizia con le due squadre che si annullano a centrocampo e al 55' Guarin lancia Icardi verso Neto, ma l'azione è fermata per fuorigioco, cambio di fronte d'attacco e la Fiorentina passa in vantaggio: Pasqual dalla sinistra mette in mezzo, Handanovic respinge, pallone che arriva Salah che di sinistro lo mette dentro. L'Inter reagisce subito e al 59' Icardi è lanciato in area avversaria, perde l'attimo per il tiro e , forse è toccato da un avversario e cade a terra, per Massa è tutto regolare, sfera che arriva a Guarin il cui tiro viene bloccato da Neto. Al 67' tiro di Destro di Shaqiri con Neto che blocca a centro della porta e al 72' Brozovic, Guarin e Shaqiri scambiano alla perfezione, passaggio smarcante dello svizzero per Icardi che in area,tutto solo, manda la sfera di pochissimo alta sulla traversa. al 76' punizione battuta da Shaqiri, pallone che giunge in area dove Vidic, in perfetta elevazione, la colpisce di testa, Neto para ancora. Al 79' ancora un colpo di testa di Vidic che non trova la porta e al 83' la Fiorentina resta in dieci per un infortunio a Tomovic. Passa un minuto e occasionissima per l'Inter: Palacio si libera del diretto avversario e si presenta in area di rigore, tiro sul primo palo e Neto si supera, ma in questo caso Palacio è stato molto egoista non servendo il pallone a Icardi che si trovava tutto solo alla sua sinistra. All' 87' la Fiorentina resta in nove uomini per l'infortunio a Savic e al primo minuto di recupero ennesimo intervento prodigioso di Neto su colpo di testa di Palacio. L'Inter attacca ancora e proprio all'ultimo minuto è ancora Guarin a farsi spazio in area avversaria, serve un bel pallone in centro ma nessun nerazzurro è pronto e la difesa viola allontana. E' l'ultima azione della partita e il sig Massa fischia la fine dell'incotro.

La squadra scesa in campo