CAMPIONATO 2014/15

Reggio Emilia, 1 febbraio 2015 - XXI° giornata

Sassuolo - Inter 3-1

Sassuolo: Consigli, Vrsaljko, Cannavaro, Terranova (81' Brighi), Longhi (60' Gazzola), Biondini, Magnanelli, Missiroli (73' Antei), Berardi, Zaza, Sansone. A disposizione: Pomini, Polito, Chibsah, Bianco, Lodesani, Sereni, Floccari. Allenatore: Eusebio Di Francesco

Inter: Handanovic, Donkor, Vidic (70' Brozovic), Ranocchia, Dodò, Guarin, Medel, Shaqiri, Kovacic, Palacio (78' Puscas), Podolski (56' Icardi). A disposizione: Carrizo, Berni, Kuzmanovic, Obi, Sciacca, Hernanes, Dimarco, Bonazzoli. Allenatore: Roberto Mancini

Rete: 17' Zazza, 29' Sansone, 83' Icardi, 93' Berardi (r)

Arbitro: Valeri Paolo di Roma; Assistenti: Costanzo e Schenone; Assistenti addizionali: Cervellera e La Penna; IV° uomo: Passeri

Note: spettatori 15.000 circa; ammoniti 9' Missiroli, 11' Zaza, 21' Ranocchia, 66' Vidic, 78' Donkor, 84' Icardi, 85' Berardi, 91' Medel; espulsi 89' Sansone, 92' Donkor; angoli 8 a 5 per l' Inter; recupero pt 0', st 6'

REGGIO EMILIA - È una bella giornata di sole, quella in cui l'Emilia ha accolto l'Inter per la seconda giornata di ritorno del campionato italiano. Regione tradizionalmente con un folto pubblico interista, e spalti gremiti ad accogliere i ragazzi all'ingresso in campo. "Com'è bello il mondo insieme a te" recita uno striscione della Curva Nord in trasferta i ragazzi in campo sono chiamati a ripartire dopo il passo falso casalingo con il Torino. L'Inter ha un inizio tambureggiante e al 4' Shaqiri si conquista un calcio d'angolo, è lo stesso giocatore elvetico a battere, pallone che staziona in area, gran tiro a botta sicura di Donkor e sfera deviata fortuitamente da un difensore avversario di nuovo angolo, lo ribatte Shaqiri, sfera in area, colpo di testa di Vidic e grande parata di Consigli che devia in tuffo. L'Inter continua a controllare la gara ma al 17' la squadra di casa trova la via della rete: Missiroli scatta in contropiede e serve Zaza che si difende da Vidic, lascia partire un gran tiro e pallone che s'insacca sotto l'incrocio dei pali alla sinistra di Handanovic. Al 21' Kovacic ha l'occasione per l'immediato pareggio ma lanciato a rete sceglie la via dell'assist a Podolski invece di proseguire e tirare a rete, il pallone è troppo lungo e l'occasione sfuma. Al 27' Podolski serve Kovacic che ancora una volta perde l'attimo giusto per concludere a rete e l'azione sfuma ancora. Passano due minuti e il Sassuolo raddoppia: angolo per i padroni di casa, pallone che giunge a Sansone il quale converge dalla sinistra e tira sul primo palo di Handanovic il quale non sembra impeccabile, pallone in rete e Sassuolo in vantaggio per 2 a 0. L'Inter accusa il colpo, il Sassuolo controlla la partita e primo tempo che termina con il doppio vantaggio dei padroni di casa.

La seconda frazione inizia con l'Inter che si sistema a tre in difesa con Medel che scala in difesa. L'Inter ha più voglia e al 64' Shaqiri lascia partire un gran sinistro dal limite, Consigli è battuto ma pallone che si stampa sul palo e ritorna in campo. piglio come conferma il palo colto da Shaqiri al minuto 64. Al 75' occasionissima per Dodò ben servito da Brozovic, colpo di testa da distanza ravvicinatissima e Consigli riesce a respingere in un modo incredibile. Al 79' Puscas si esibisce in un guizzo dalla sinistra, semina il panico nella difesa neroverde e impegna ancora Consigli. All' 83' disimpegno errato della difesa del Sassuolo, Icardi si avventa sul pallone, evita Consigli e deposita la palla nella porta ormai vuota, Inter che accorcia le distanze. Ci sarebbe ancora tempo per recuperare ma il Sassuolo controlla bene le sfuriate nerazzurre e si giunge al 89' quando Sansone è espulso per doppia ammonizione. Passano tre minuti e contropiede del Sassuolo, Donkor commette fallo su Zaza ed è calcio di rigore ed espulsione per doppia ammonizione per Donkor, Berardi spiazza Handanovic e padroni di casa che vincono con il punteggio di tre a uno.

Icardi accordia le distanze