CAMPIONATO 2014/15

Parma, 2 novembre 2014 - X° giornata

Parma - Inter 2-0

Parma: Mirante, Costa, Felipe (51' Santacroce), Lucarelli, De Ceglie (90' Gobbi), Mauri, Lodi, Acquah, Rispoli, Cassano, Coda (18' Ghezzal). A disposizione: Iacobucci, Coric, Mendes, Ristovski, Palladino, Mariga, Sarr, Jeraldino, Lucas. Allenatore: Roberto Donadoni

Inter: Handanovic, Ranocchia, Vidic, Juan Jesus, Obi (51' Hernanes), Kovacic, Medel (88' Camara), Kuzmanovic (73' Bonazzoli), Dodò, Palacio, Icardi. A disposizione: Carrizo, Berni, Andreolli, Mbaye, Gnoukouri, Puscas, Krhin, Donkor. Allenatore: Walter Mazzarri

Reti: 5' e 75' De Ceglie

Arbitro: Rizzoli Nicola di Bologna; Assistenti: Bianchi e Longo; Assistenti addizionali: Peruzzo e Chiffi; IV° uomo: Dobosz

Note: spettatori paganti ; ammoniti 12' Costa, 18' Lucarelli, 70' Mirante, 84' Dodò; angoli 5 a 2 per il Parma; recupero pt 3', st 4'

PARMA - Sconfitta per l'Inter al "Tardini", decisiva una doppietta di De Ceglie. Primi quattro minuti con l'Inter che ha un predominio assoluto di possesso palla senza però portare alcun pericolo dalle parti di Mirante poi al 5' prima azione in avanti del Parma con Rispoli che scende dalla destra, traversone con il pallone che sorvola tutta l'area, sfera mancata da Vidic e che arriva a De Ceglie, abile a seguire l'azione, che trafigge Handanovic, Parma incredibilmente in vantaggio. Passano cinque minuti e Parma ancora pericoloso: Acquah approfitta di un velo di Cassano e si libera per il tiro da fuori che, però, termina alto. Al 16' occasione per Inter: azione prolungata di Dodò che si libera sulla fascia e mette un gran pallone sul secondo palo per Obi il quale si tuffa e colpisce di testa, ma sulla linea Lucarelli è pronto e allontana anticipando Palacio. Al 22' Medel pesca l'inserimento di Kuzmanovic, ma il colpo di testa è debole e pallone che termina lentamente sul fondo. Rifiata il Parma, che però prova di nuovo a spingere al 31' con Lodi che lancia Cassano il quale prova subito la conclusione che Vidic devia in angolo. al 43' un'altra azione firmata Inter: Palacio trova lo spazio sul fondo, serve Obi che cerca la sponda, ma non trova nessun compagno pronto alla deviazione e la difesa spazza.

La ripresa inizia con l'Inter che prova a raddrizzare la partita e al 48' ci prona Kuzmanovic con una conclusione dalla distanza, ma il pallone termina alato. Al 57' Kovacic serve un pallone meraviglioso a Kuzmanovic che al momento del tiro è anticipato di un soffio. Al 60' è ancora Kuzmanovic a tentare dalla distanza, pallone alto sulla traversa e al 68' bella azione nerazzurra: Kovacic, recupera un gran pallone e serve Hernanes il quale allarga per Icardi che serve Palacio solo davanti a Mirante, tiro di sinistro dell'argentino e pallone in curva. Al 70' ancora Kovacic in evidenza, scambio con Hernanes e gran tiro di destro, pallone che deviato da Costa, a Mirante battuto, colpisce il palo. Ancora un tiro alto sulla traversa, questa volta da parte di Hernanes, e al 76' il Parma trova il raddoppio: Cassano calcia verso la porta, il tiro viene deviato da Medel proprio sui piedi di De Ceglie il quale tutto solo, e con un tiro non certo irresistibile, manda la sfera in rete tra le gambe di Handanivic. L'Inter subisce il colpo e dopo un altro tentativo di De Ceglie all' 89' e di Ranocchia, su cross di Camara, al 91', si chiude la partita.

La squadra scesa in campo