COPPA ITALIA 2012/13
Ottavi di finale
Milano, 18 dicembre 2012

Inter – Verona 2- 0


Marcatori: 50' Cassano, 54'  Guarin

Inter:  Castellazzi, Silvestre, Chivu, Juan Jesus (55’ Zanetti), Jonathan, Mariga (46' Guarin), Duncan, Nagatomo, Alvarez, Palacio, Cassano (75' Pereira). A disposizione: Belec, Di Gennaro, Gargano, Milito, Ranocchia, Samuel, Mbaye, Bessa, Livaja.
Allenatore: Andrea Stramaccioni.

Verona:  Rafael, Abbate, Moras, Maietta, Albertazzi (81' Cocco), Jorginho, Bacinovic, Hallfredsson, Gomez (46' Carrozza), Cacia, Grossi (54’ Bojinov). A disposizione:  Berardi, Andrade, Huston, Ceccarelli, Carrozza, Crespo, Owusu, Calvetti.
Allenatore: Andrea Mandorlini.

Arbitro: Gianluca Rocchi di Firenze.

Note: Spettatori paganti (gli abbonati entravano gratuitamente) 11.840 per un incasso di 69.386 euro. Ammoniti: 29' Bacinovic, 48' Silvestre, 53' Hallfredsson, 68' Cacia, 72' Guarin, 83' Maietta. Tiri in porta 8-6. Tiri fuori 6-8. Angoli 7 a 6 per il verona. Recuperi: p.t. 4’, s.t. 5’.

MILANO - Hellas Verona sconfitto 2-0 e Inter qualificata ai quarti di Tim Cup 2012-2013: è questo il responso della partita disputata questa sera allo stadio "Giuseppe Meazza".

Nonostante le occasioni di Cacia (24'), Cassano (31') e Alvarez (42' e 47'), la rete che sblocca il match arriva soltanto al 5' della ripresa: è un gran recupero di Guarin sulla trequarti quello che lancia Cassano al gol dell'1-0. Passano appena 4 minuti e questa volta è proprio Guarin a punire, dopo uno scambio su calcio di punizione con Cassano, il Verona: destro a giro del colombiano che, complice la deviazione di Hallfredsson, mette palla alle spalle di Rafael. Al 71', Bojinov sfiora il gol del 2-1, ma dopo uno stop perfetto, sull'uscita di Castellazzi, il bulgaro sbaglia da pochi passi della porta. Ad accorciare le distanze ci prova anche Cacia al 78', ma trova la grande risposta del portiere nerazzurro, che però s'infortuna alla spalla sinistra: l'Inter ha già esaurito i tre cambi a disposizione e in porta ci va Palacio, che anche indossando i guantoni dimostra di essere un vero campione.


Cassano porta in vantaggio l' Inter

 

Guarin raddoppia su punizione