Stagione 2010/11

 

 

 

Una nuova stagione ha inizio e un nuovo allenatore siede sulla panchina nerazzurra: Rafa Benitez, approdato in nerazzurro a giugno con il difficilissimo compito di sostituire Josè Mourinho. L’inizio non poteva essere migliore e la sua Inter riparte dal punto in cui l'aveva lasciata il suo predecessore: dalla vittoria, infatti il 21 agosto i nerazzurri affrontano la Roma, finalista di Coppa Italia, nella supercoppa Italiana ( da notare che le due squadre si affrontano per la quarta volta nelle ultime cinque edizioni) e battendola per 3-1, grazie al gol di Pandev e alla doppietta di Eto'o che rimontano l'iniziale vantaggio di Riise, si portano a casa il primo trofeo della nuova stagione e portano a 4 i trofei vinti nell'anno 2010. Passano sei giorni ed in Supercoppa Europea, il 27 agosto, le cose vanno diversamente, l' Inter perde il trofeo battuta dall'Atletico Madrid per 2-0, di Reyes e Agüero i gol spagnoli, ed insieme al trofeo europeo mai vinto, sfuma anche la possibilità di centrare il Grande Slam compiuto soltanto dal Barcellona nella stagione precedente, con la vittoria di tutti e sei i trofei a disposizione nell'anno solare. In campionato si parte abbastanza bene e dopo il solito pareggio nella gara iniziale, con tre vittorie consecutive, l’Inter è in testa alla classifica. Alla quinta giornata il calendario ha in programma un bel Roma - Inter e quando tutto faceva presagire che l’incontro terminasse in parità, al 90’ un guizzo di Vucinic decreta la prima sconfitta stagionale in campionato. Il seguito del cammino è alquanto altalenante complice anche degli innumerevoli infortuni e quando arriva dicembre, data della trasferta per la coppa del mondo per club, a seguito anche della sconfitta a Roma contro la Lazio, in classifica occupa una zona centrale a ben 10 punti dal Milan capolista. Da Milano ad Abu Dhabi e tutti i problemi sembrano essere rimasti in Italia e sono ancora i colori nerazzurri a trionfare, questa volta al Fifa Club World Club 2010: dopo aver eliminato i sudcoreani del Seongnam, in semifinale, grazie alle reti di Stankovic, Zanetti e Milito, il 18 dicembre 2010, allo stadio Zayed Sports City, sono Pandev, Eto'o e Biabiany ad andare a segno, in finale, contro il Mazembe e permettere a capitan Zanetti, che non si stanca più di alzare al cielo trofei e a celebrare la forza dell'Inter, di alzare la Coppa del Mondo per Club. L’Inter è Campione del Mondo per la terza volta nella sua storia e con questo ennesimo trionfo conclude un 2010 da leggenda. Il 23 dicembre 2010, attraverso un comunicato stampa sul suo sito ufficiale, viene annunciato il divorzio tra l'Inter e Rafael Benítez. Il giorno seguente è ufficializzato l'ingaggio del brasiliano Leonardo, che esordisce il 6 gennaio 2011 con la vittoria sul Napoli cui ne seguiranno altre e nonostante le sconfitte in trasferta contro Udinese e Juventus ed il pareggio a Brescia, l'Inter riesce a presentarsi alla vigilia dello scontro diretto con il Milan capolista a soli due punti di svantaggio. Purtroppo i rossoneri si impongono con un netto 3-0 e rispediscono gli uomini di Leonardo a -5 che diventano -8 due giornate dopo con la sconfitta a Parma (2-0). Il 7 maggio i rossoneri vincono il loro diciottesimo tricolore mentre l'Inter consolida il secondo posto pareggiando (1-1) a Napoli alla penultima giornata e vincendo contro il Catania a San Siro all'ultima giornata conquistando per la decima volta consecutiva l'accesso alla Champions League (nessun'altra squadra italiana ha una striscia così lunga, nella storia della competizione, di partecipazioni consecutive). In Champions League, dopo essersi classificata al secondo posto nel suo girone e dopo aver eliminato agli ottavi di finale il Bayern Monaco (0-1 all'andata a San Siro e 2-3 al ritorno all'Allianz Arena), esce di scena ai quarti di finale con due pesanti sconfitte rimediate dallo Schalke 04. In coppa Italia dopo aver eliminato Genoa, Napoli e Roma, il 29 maggio 2011 batte in finale il Palermo e conquista la settima Coppa Italia della sua storia e si giudica contestualmente anche la Coppa del 150° anniversario dell'Unità d'Italia.



La rosa della stagione
 

 

La formazione Campione del Mondo 2010/11

 

 

Allenatori

Rafael Benitez Maudes

 


Leonardo Nascimento de Araújo

 

Presidente

Massimo Moratti
In carica dal 2006

21.08.10: Milano, Zanetti alza la Supercoppa Italiana

18.12.10: Abu Dhabi, Zanetti ha appena ricevuta la Coppa del Mando per club

18.12.10: Abu Dhabi, siamo Campioni del Mondo

18.12.10: Abu Dhabi, Zanetti con la Coppa del Mondo

29.05.11: Roma, i vincitori della coppa Italia

29.05.11: Roma, Materazzi e Zaneitti con le coppe appena vinte