COPPA ITALIA 2008/09

 

Genova, 4 marzo 2009 – andata semifinale

Sampdoria - Inter 3-0

Sampdoria: Castellazzi, Campanaro (75' Da Costa), Gastaldello, Raggi, Padalino, Sammarco, Palombo, Franceschini, Pieri, Pazzini (66' Stankevicius), Cassano (85' Bellucci). Allenatore: Mazzarri

Inter: Toldo, Rivas (46' Maicon), Materazzi, Cordoba, Zanetti, Vieira, Muntari, Maxwell (70’ Crespo), Mancini, Adriano, Balotelli (65' Obinna). Allenatore: Mourinho

Reti: 9' Cassano, 30' e 42' Pazzini

Arbitro: Saccani di Mantova

Torna la Cuppa Italia e a Marassi si affrontano Inter e Sampdoria, uscita vincente dal confronto, nei quarti di finale, con l'Udinese nel gennaio scorso. Per José Mourinho via a un turnover attento, che prevede il ritorno tra i pali di Francesco Toldo, un attacco a tre punte con Mancini, Adriano e Balotelli e l'impiego di Patrick Vieira dal primo minuto, accanto a Zanetti e Muntari. I quattro della difesa anti-Samp sono Cordoba, Materazzi, Rivas e Maxwell. Walter Mazzarri, questa sera in tribuna per la squalifica rimediata a Udine, schiera la migliore formazione possibile, nella speranza di dare un senso alla stagione blucerchiata, fin qui meno esaltante di quanto sperato. In attacco, Mazzarri si affida al bomber Pazzini ed al talento di Cassano, mantenendo il consueto centrocampo a cinque con Padalino, Sammarco, Palombo, Franceschini e Pieri e il reparto difensivo a tre con Campagnaro, Gastaldello e Raggi.

PRIMO TEMPO - Il primo tiro in porta della partita è dell'Inter con un lancio di Muntari per Mancini che ci prova di destro ma la palla termina all'esterno della rete (2'). Al 3' fallo di Gastaldello su Adriano, il brasiliano, dolorante al polpaccio, è costretto a guadagnare il bordo del campo per poi ritornare tra i compagni, dopo qualche minuto. Al minuto 9, Sampdoria in vantaggio: Cassano approfitta di uno sfortunato controllo di Rivas e con un pallonetto beffa Toldo in uscita. Al 13' fallo su Mancini nella trequarti avversaria e punizione per l'Inter: sul pallone ci va Balotelli, conclusione calciata perfettamente ma la palla è di poco alta sopra la traversa. Al 29' è ancora Cassano a creare pericoli a Toldo con un tiro-cross a cercare Padalino che però, non raccoglie l'invito, il portiere nerazzurro in volo salva tutto. Il raddoppio blucerchiato arriva pochi istanti dopo (30'): da un angolo di Cassano, Palombo fa sponda per Pazzini che, in posizione dubbia, insacca di testa per il 2-0. L'Inter risponde al 34' con Balotelli che dopo una serie di finte, dribbla Pieri e scarica un destro che Castellazzi para a terra. Al 42' Pazzini fa doppietta: un tiro diagonale di Cassano attraversa tutta l'area nerazzurra e arriva a Padalino che, dall'estrema sinistra, calcia su Toldo, il portiere nerazzurro respinge, ma non riesce a evitare il gol, realizzato dall'attaccante doriano che sfrutta il rimpallo giusto e porta il risultato sul 3-0. Dopo 1 minuto di recupero il primo tempo si chiude con la Sampdoria in triplo vantaggio.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre con Maicon al posto di Rivas, tra gli undici nerazzurri. Al 4' bella azione dell'Inter con Adriano e Balotelli: l'attaccante diciottenne inventa un tiro-cross che termina di poco alla sinistra di Castellazzi. Al minuto 11 Adriano fa da sé e ci prova con un missile calciato, dalla distanza, con il piede sinistro, ma la conclusione è alta. Al 15' Gastaldello viene espulso per una brutta entrata su Balotelli, la Sampdoria rimane in dieci e la successiva punizione battuta da Mancini si infrange sulla barriera. Al 17' Balotelli, dopo aver colpito involontariamente il palo della porta doriana, resta a terra ed è costretto a uscire in barella, al suo posto c'è Victor Obinna che va ad affiancarsi a Crespo, entrato al posto di Maxwell. Al 22' guizzo di Obinna che fa un tunnel a Padalino, cerca la porta ma Castellazzi devia in angolo, il successivo cross di Maicon dalla bandierina, arriva a Materazzi che ci prova di testa, poi è Crespo a toccare in spaccata ma il portiere blucerchiato salva sulla linea (23'). Al 26' stacco imperioso e angolato di Crespo, provvidenziale l'intervento di Castellazzi che salva tutto. Mancini ci prova al 31' con un tiro dalla distanza, di poco a lato. Al 34' la palla non vuole saperne di entrare: Adriano si libera bene della difesa avversaria, in girata prova la conclusione che Castellazzi respinge, sulla ribattuta ci va Crespo ma il portiere della Sampdoria compie un miracolo che si ripete anche al 36' su un potente sinistro di Muntari, parato in due tempi. Dopo 5' minuti di recupero la gara si chiude sullo 3-0, mentre dall'ospedale di Genova arrivano notizie rassicuranti sulle condizioni di Mario Balotelli. L'appuntamento con la gara di ritorno della semifinale di Cuppa Italia è per il 22 aprile 2009.

La squadra scesa in campo