CAMPIONATO 2008/09

XXX ° giornata

Udine, 05 aprile 2009

 

Udinese   0

INTER   1

Belardi

Julio Cesar

Isla

( 73’ Toldo)

Zapata

Santon

Felipe

(68’ Vieira)

Pasquale

Cordoba

Inler

Chivu

(83’ Obodo)

Maxwell

D’Agostino

Zanetti

Asamoah

Cambiasso

Pepe

Muntari

Quagliarella

Stankovic

Floro Flores

Ibrahimovic

(85’ Ighalov )

Balotelli

 

(68’ Figo)

All. Marino

All. Mourinho

 

Arbitro: Luca Banti di Livorno

Marcatori: 77’ Isla ( aut )

 

UDINE - L'Inter scende in campo contro l'Udinese in un'orario insolito e con la consapevolezza di dover sfruttare un'occasione, ghiotta, offerta dal pareggio rimediato dalla Juventus in campo nel primo pomeriggio contro il Chievo. I nerazzurri centrano l'obiettivo e si portano, siglando la quinta vittoria esterna di fila dopo 2 anni, a nove punti il distacco dalla squadra di Ranieri. PRIMO TEMPO - Con Maicon infortunato, José Mourinho è costretto a rivoluzionare il reparto difensivo, schierando Santon sulla destra, Maxwell come terzino sinistro, Cordoba e Chivu come coppia centrale. Centrocampo invariato con Zanetti, Cambiasso e Muntari, Stankovic davanti alle due punte, Ibrahimovic e Balotelli, alla settima gara da titolare. Dopo le straordinarie prestazioni con il suo Brasile, Julio Cesar torna a difendere i pali nerazzurri. L'Udinese schiera un attacco a tre con Pepe, Quagliarella e Floro Flores. Dopo soli 20 secondi Isla sbaglia il controllo, favorendo l'inserimento di Ibrahimovic ma Belardi, in tuffo, salva tutto. Al minuto 3 cross sul secondo palo di Inler a cercare Floro Flores, coperto ottimamente da Maxwell che devia in calcio d'angolo. All'8' ancora Inler pericoloso con un tiro diagonale e potente sul secondo palo, neutralizzato da una splendida parata di Julio Cesar. Due minuti dopo, il risultato è salvato ancora da Maxwell che s'immola sul tiro di Pepe, libero davanti alla porta nerazzurra. Al 17' bell'assist di Stankovic per Muntari che, con l'esterno destro, spedisce la palla sul fondo. Al 20' Cambiasso irrompe da dietro nell'azione in area bianconera e con il collo esterno del piede manda alto sulla traversa. Al 23' Muntari s'inserisce in un fraseggio tra Stankovic e Balotelli e sgancia un destro in corsa che termina alla sinistra di Belardi. Al 35' l'Udinese reclama un calcio di rigore per un presunto fallo di Julio Cesar su Quagliarella lanciato a rete, ma dalle immagini si nota che il portiere brasiliano interviene in cerca del pallone e quando non lo trova tira nettamente indietro le mani. È l'attaccante bianconero, invece, a cercare il contatto con il gomito di Julio Cesar, trascinandosi la gamba. Al 40' è ancora l'Udinese a creare pericoli con un cross a centro area di Inler che è comunque lungo sia per Pepe che per Quagliarella. Dopo un minuto di recupero, squadre al riposo sullo 0-0. SECONDO TEMPO - La ripresa si apre senza sostituzioni. Al 7' grande chiusura di Cordoba su Quagliarella che, servito da Pepe, si trova solo davanti a Julio Cesar. Due minuti dopo Floro Flores scarica su Inler che lancia un diagonale a mezza altezza, sfiorando il palo. Al 15' Ibrahimovic prova il tiro centrale ma Belardi blocca a terra. Tre minuti dopo parata provvidenziale di Julio Cesar che alza con la punta delle dita sulla traversa una bella girata di Quagliarella. Al 20' prima palla gol per l'Inter: perfetto lancio di Balotelli in profondità per Ibrahimovic, lo svedese, da destra, crossa rassoterra per Stankovic che in spaccata sfiora il palo. Al 27' Julio Cesar è costretto ad abbandonare il campo per un problema all'adduttore della gamba destra, al suo posto entra Francesco Toldo. Al 29' Ibra guadagna l'are, cerca lo spazio per il tiro ma al momento decisivo viene chiuso da Felipe sotto porta. Al 31' autogol pasticcio di Isla, sigla il vantaggio nerazzurro: Ibra serve splendidamente Vieira tenuto in gioco da Zapata, il francese cerca il tempo per calciare, tocca il pallone ma il difensore cileno, intervenendo sul centrocampista nerazzurro devia la sfera in rete. Al 43' Figo dalla bandierina pesca Ibra in area che stacca di testa ma la palla è di pochissimo alta sulla traversa. Quattro minuti dopo, ancora lo svedese sfiora un gol capolavoro con dribbling al limite dell'area su Asamoah e sinistro di pochissimo fuori. Al 49' Obodo sfiora il pareggio con un colpo di testa all'incrocio dei pali. Dopo 6 minuti di recupero, Udinese-Inter si chiude sullo 0-1.