CAMPIONATO 2008/09

II giornata

Milano, 13 settembre 2008

 

INTER 2

Catania 1

Julio Cesar

Bizzarri

Maicon

Silvestre

Burdisso

Stovini

Materazzi

Terlizzi

Maxwell

Silvestri

Vieira

Ledesma P.

Muntari

Biagianti

Figo

Tedesco G.

(46 J. Zanetti)

(74 Antenucci)

Balotelli

Mascara

(67 Cambiasso)

Plasmati

Quaresma

(61 Paolucci)

(78 Mancini)

Martinez

Ibrahimovic

(61 Dica)

All. Mourinho

All. W. Zenga

 

Arbitro: Antonio Damato di Barletta

Marcatori: 42 Plasmati; 43 Quaresma; 48 Terlizzi ( aut )

 

 

 

Jos Mourinho schiera una formazione a trazione anteriore. Julio Cesar tra i pali, linea difensiva con Maicon, Burdisso, Materazzi e Maxwell. Centrocampo con Figo, Vieira, Muntari e Quaresma. Attacco con la coppia Ibrahimovic-Balotelli. Avvio deciso dei nerazzurri che nella prima mezz'ora sfiorano il vantaggio con Ibrahimovic, Balotelli, Muntari e Figo. Il Catania si difende con un p di apprensione cercando di sfruttare le ripartenze. L'occasione pi nitida per i nerazzurri capita al minuto 31: da un cross dalla sinistra di Quaresma, Muntari prova la deviazione a rete in spaccata, l'intervento dell'estremo difensore catanese Bizzarri miracoloso. Catania in vantaggio al minuto 43: cross dalla sinistra di Tedesco per la testa di Plasmati che non lascia scampo a Julio Cesar. Passa soltanto un minuto e l'Inter pareggia. Conclusione potente in diagonale di Quaresma, forse leggermente deviata da un avversario, che batte Bizzarri. Da registrare al 45' l'espulsione di Sulley Muntari, reo secondo il direttore di gara Damato di aver colpito l'avversario al volto con una manata, ma Giacomo Tedesco plastifica il teatro dell'assurdo. La prima frazione di gioco si chiude dopo due minuti di recupero.
Secondo tempo l'Inter entra in campo decisa a passare in vantaggio e in pochi minuti crea diverse occasioni da gol. Al 3' del secondo tempo i nerazzurri vanno in vantaggio: Maicon crossa dalla destra su fallo laterale, Stovini interviene di testa e colpisce il suo palo, palla oltre la linea bianca di porta prima che venga bloccata da Bizzarri, immediata e corretta la segnalazione del collaboratore dell'arbitro, i catanesi neanche protestano perch, dal campo, netto il gol pi ancora che tutte le dimostrazioni televisive. Al 13' una bella serpentina in area di Maxwell, gli etnei deviano in calcio d'angolo. Dal calcio piazzato Materazzi fa da torre per Burdisso che per poco non trova il terzo gol. Balotelli esce al 22' al suo posto Cambiasso, Ibrahmovic unica punta con alle spalle Quaresma. Al 26' Maicon trova spazio per un paio di dribbling , il suo tiro insidioso ma la palla termina a lato. Al 31' Biagianti che prova ad impensierire Julio Cesar con un tiro da fuori area che finisce fuori. Al 38' l'accoppiata Mancini - entrato al 34'st - Ibrahimovic a creare grattacapi alla retroguardia etnea, il brasiliano supera un paio di avversari e crossa al centro: lo svedese colpisce la palla impegnando Bizzarri. Al 44' Silvestri calcia fortissimo verso la porta di Julio Cesar ma la palla alta sulla traversa. Dopo il gol del vantaggio, il Catania non pi riuscito ad organizzare azioni troppo pericolose e rimedia ben quattro cartellini gialli nell'arco dei quarantacinque minuti. L'Inter porta a casa i tre punti mostrando un buon gioco nonostante abbia disputato il secondo tempo con un uomo in meno.