CAMPIONATO 2008/09

XX ° giornata

Milano, 25 gennaio 2009

 

INTER   1

Sampdoria   0

Julio Cesar

Castellazzi

Maicon

Raggi

Samuel

(60’ Ziegler)

(46’ Cordoba)

Palombo

Chivu

Gastaldello

(84’ Maxwell)

(49’ Padalino)

Santon

Stankevicius

Zanetti

Dessena

Cambiasso

Sammarco

Muntari

Franceschini

Stankovic

(63’ Bellocci)

Adriano

Pieri

Mancini

Delvecchio

(78’ Figo)

Pazzini

All. Mourinho

All. Mazzarri

 

Arbitro: Celi di Campobasso

Marcatori:  45’ Adriano

 

 Adriano torna a essere decisivo e questa sera mette la sua firma sul gol che permette all'Inter di aprire il girone di ritorno nel migliore dei modi. Lo scorso agosto l'incontro tra Sampdoria e Inter allo stadio "L.Ferraris" di Genova aveva segnato l'esordio, in campionato, di José Mourinho alla guida dei nerazzurri. Questa sera, dopo quasi cinque mesi, l'Inter in campo a San Siro segue alla lettera quello che, alla vigilia, proprio il suo allenatore aveva suggerito: per vincere occorre giocare come squadra.
 PRIMO TEMPO- Per la prima volta dall'inizio di questa stagione, Mourinho deve fare a meno di Zlatan Ibrahimovic e affida l'attacco nerazzurro ad Adriano e Mancini. In linea difensiva confermato Santon a sinistra, Maicon a destra, con Chivu centrale a fianco di Saumel. Cambiasso tra Zanetti e Muntari a centrocampo; Stankovic dietro le due punte. Primo pallone giocato dai nerazzurri che si mostrano da subito molto aggressivi e arrivano alla prima conclusione della partita con Adriano: tiro di sinistro al volo dai 25 metri che finisce a lato (3'). Al minuto 9 serie di calci d'angolo per l'Inter: dal primo svetta Maicon, dal secondo ci riprova Samuel ma la palla finisce alta sopra la traversa. Al 14' Cambiasso resta a terra dopo uno scontro con Palombo per evitare la traiettoria del tiro di Maicon ma dopo poco l'argentino si rialza. La Sampdoria si fa vedere solo al 21': Pazzini gira un pallone a Sammarco che, nonostante l'ottima posizione, calcia alle stelle. L'Inter riesce a dare velocità all'azione e alla mezz'ora solo l'intervento provvidenziale di Raggi evita il vantaggio nerazzurro che poteva nascere dal colpo di testa di Adriano servito da uno splendido cross di Zanetti. Al minuto 32, Muntari viene colpito in pieno volto da una gomitata di Sammarco e guadagna una punizione dai 25 metri ai nerazzurri: sul pallone ci va Adriano che calcia con estrema potenza ma vede la palla andare oltre la traversa. Al 35' su corner di Maicon, Samuel ci prova d'istinto di testa ma Castellazzi si oppone. Stankovic viene ammonito per gioco scorretto ma la decisone di Celi fa infuriare José Mourinho che viene costretto ad abbandonare la panchina. L'Inter domina il campo, sembra impossibile che il primo tempo possa terminare sullo 0-0 e infatti, dopo un tiro finito all'esterno della rete di Muntari (44') e una palla gol di Adriano su cross di Stankovic (45'), è ancora il numero 10 nerazzurro a siglare il vantaggio interista (47'): Maicon in percussione dalla destra, serve un cross morbido ad Adriano che con un sinistro al volo gonfia la rete di Castellazzi:1-0.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre con Cordoba al posto di Samuel e uno strepitoso Chivu, impeccabile in ogni chiusura sugli avversari. Al 6' Inter subito pericolosa grazie alla perfetta sintonia tra Mancini e Stankovic che riceve un pallone dal brasiliano e prova un destro rasoterra bloccato da Castellazzi. Al 16' traversa di Stankovic che, su pressing di Cambiasso, con estrema rapidità, blocca la palla e calcia con violenza sfiorando il raddoppio interista. La Sampdoria prova a reagire un minuto dopo ('17) ma Julio Cesar e Cordoba, in anticipo, negano il gol a Pazzini. L'Inter è sempre reattiva e cerca il secondo gol con Muntari che, protagonista di un'azione insistita con Cambiasso, calcia di potenza verso Castellazzi. Il portiere doriano non blocca il pallone sul quale si avventa ancora Cambiasso la cui conclusione, però, è alta sopra la traversa. Al 33' Mancini lascia il posto a Figo: il centrocampista portoghese inventa per Muntari che a sua volta crossa per Stankovic, il serbo però non riesce ad avere la meglio nel contrasto con Padalino che devia in angolo. La Sampdoria prova a rendersi pericolosa ma Maicon e compagni arginano ogni problema contrastando con grinta gli avversari. Al 5' minuto di recupero Julio Cesar salva il risultato sugli sviluppi del corner di Dessena e permette all'Inter di chiudere il match sull'1-0.