COPPA EUROPA CENTRALE 1933

Milano, 03 settembre 1933 – andata finale

Ambrosiana Inter – Austria Vienna 2-1

Ambrosiana Inter: Ceresoli, Agosteo, Allemandi, Pitto, Faccio, Castellazzi, F. Frione, De Manzano, Meazza, A. Demaria, Levratto. Allenatore: Weisz

Austria Vienna: Billich, Mausch, Graf, Najemnik, Mock, Gall, Molzer, Stroh, Sindelar, Specht, Viertl

Reti: 40’ Meazza, 42’ Levratto, 80’ Specht

Arbitro: Klug (Ungheria)

Note: spettatori 30.000 circa. Primo tempo a netto appannaggio dei padroni di casa che dopo alcune occasioni sprecate, un palo colpito da Levratto al 19’ e un gol annullato, per fuorigioco, a Frione passano in vantaggio al 40’ minuto: calcio d’angolo per i nerazzurri, batte Frione, pallone addomesticato con il sinistro da Meazza il quale lo calcia fortissimo di destro finendo in rete. Palla al centro, l’Ambrosiana Inter ricomincia ad attaccare e due minuti dopo raddoppia: azione velocissima tra Pitto, De Martino e Levratto, cannonata di quest’ultimo e Billich è battuto per la seconda volta. Ancora un minuto e Levratto colpisce la traversa di testa, è l’ultima emozione del primo tempo. La ripresa è perfettamente l’opposto della prima frazione di gioco, gli ospiti si istallano nella metà campo dei padroni di casa e dopo alcuni calcio d’angolo battuti, all’ 80’ minuto, accorciano le distanze: Najemnik supera Castellazzi e porge la palla a Specht il quale la smista a Sindelar, nel frattempo Specht si libera in piena area di rigore e servito da Sindelar deposita la sfera in rete.