COPPA EUROPA CENTRALE 1930

Budapest, 15 luglio 1930 – andata quarti di finale

Ujpest Budapest – Ambrosiana Inter 2-4

Ujpest Budapest: Aknai, Dudas, Vogel III, Borsanyi, Volentik, Vigh, Torok, Avar, Kvas, Spitz, Szabo

Ambrosiana Inter: Degani, Gianfardoni, Allemandi, E. Rivolta, Viani, Castellazzi, U. Visentin, Serantoni, G. Meazza, Blasevich, Conti. Allenatore : Weisz

Reti: 11’ Avar, 29’ e 37’ Meazza, 55’ Szabo (R), 58’ Meazza, 77’ U. Visentin

Arbitro: Frankestein (Austria)

Note: spettatori 20.000 circa. Inizio d’incontro con i nerazzurri all’attacco, poi i padroni di casa reagiscono e all’11’ minuto passano in vantaggio con Avar che batte Degani con un tiro scoccato da tre metri. Gli ungheresi insistono e si conquistano due calci d’angolo che non hanno alcun esito. Passata la sfuriata iniziale dei padroni di casa, dal 20’ minuto l’Ambrosiana Inter prende in mano le redini del gioco e dopo aver sfiorato il pareggio con tiri di Conti e Serantoni, al 29’ pareggia con Meazza a conclusione di una sua azione personale. L’Ambrosiana Inter insiste e al 37’ è ancora Meazza a mettere il pallone in rete a termine di una sua azione personale. Il primo tempo termina con l’Ambrosiana Inter in vantaggio e la ripresa inizia con un gran tiro di Blasevich il quale costringe Aknai alla gran parata. I padroni di casa reagiscono e al 55’ giungono al pareggio: fallo di Allemandi, in piena area di rigore, sulla mezz’ala destra Auer, è calcio di rigore, tira Szabo ed è pareggio. L’Ambrosiana Inter reagisce subito al gol del pareggio subito e tre minuti dopo si riporta in vantaggio ancora con Meazza con un suo ennesimo spunto magistrale. Gli ungheresi tentato di raddrizzare il punteggio ma i nerazzurri continuano ad avere l’iniziativa e al 77’ segnano il quarto punto con U. Visentin.