COPPA EUROPA CENTRALE 1930

Praga, 12 ottobre 1930 – ritorno semifinale

Sparta Praga - Ambrosiana Inter 6-1

Sparta Praga: Belik, Burgr, Ctyroky, Madelon, Kada, Srbek, Podrazil, Kostalek, Braine, Silny, Hejma

Ambrosiana Inter: Miglio, Bolzoni, Allemandi, E. Rivolta, Viani, Castellazzi, U. Visentin, Serantoni, G. Meazza, Ferrero, Blasevich. Allenatore : Weisz

Reti: 31’ Braine, 49’ Castellazzi (aut), 50’ Silny, 69’ Braine, 72’ Podrazil, 85’ Hejma, 87’ Ferrero

Arbitro: Hansel (Cecoslovacchia)

Note: spettatori 35.000 circa. Prime fasi di gioco abbastanza equilibrate e primo tempo che termina con il minimo scarto a favore dello Sparta Praga: al 31’ minuto, fallo di Rivolta e punizione per lo Sparta Praga, traversone verso l’area nerazzurra e pallone che giunge sulla testa di Braine il quale lo manda nell’angolino fuori dalla portata di Miglio. La ripresa inizia con l’infortunio di Catellazzi che, cadendo, tocca il pallone destinato fuori e lo manda in fondo alla rete, è il raddoppio dei padroni di casa. Passa un solo minuto e giunge il terzo gol dello Sparta Praga con Silny il quale segna da due metri a conclusione di una tambureggiante azione offensiva dei padroni di casa che vedeva prima Viani e poi Bolzoni respingere il pallone sulla linea di porta. Al 69’ lo Sparta Praga segna il quarto gol con Braine il quale servito da uno scatenato Silny realizzava dai sei metri. Passano tre minuti e i padroni di casa si portano a cinque punti con Podrazil il quale riprende una corta respinta di Bolzoni su tiro di Silny e batte l’incolpevole Miglio. A cinque minuti dalla fine lo Sparta Praga segna il sesto gol con un imparabile tiro a mezza altezza di Hejma e a tre minuti dalla fine Ferrario segna il gol dell’onore per l’Ambrosiana Inter riprendendo una respinta, su tiro di Blasevich, e in corsa batte Belik.