CAMPIONATO 1997/98

Milano, 5 aprile 1998 - XXVIII° giornata

Inter - Sampdoria 3-0

Inter: Pagliuca, Sartor (76’ Milanese), Fresi, Colonnese, West, Cauet, Zè Elias, Simeone, J. Zanetti (33’ Djorkaeff), Zamorano (65’ Kanu), Ronaldo. Allenatore: Simoni

Sampdoria: Ambrosio, Mihajlovic, Castellini, Hugo, Mannini, Pesaresi (76’ Biyik), Vergassola, Boghossian, Veron, Laigle, Montella. Allenatore: Boskov

Reti: 50’ Hugo (aut), 52’ Sartor, 87’ Ronaldo

Arbitro: Boggi di Salerno

Note: Cielo nuvoloso, terreno in buone condizioni. Spettatori paganti ed abbonati 69.273 per un incasso totale di 2.264.545.000 lire. Angoli 6 a 4 per la Sampdoria. Primo tempo che finisce a reti inviolate e ripresa che presenta un’Inter più vogliosa e più decisa a conquistare i tre punti. Al 50’ Ronaldo prende palla e si beve in dribbling prima Mannini, poi Mihajlovic, quindi tocca ad Hugo ad essere saltato e poi stessa sorte capita a Castellini, a questo punto pallone al liberissimo Cauet che mette alle spalle di Ambrosio forse con l’aiuto di una deviazione di Hugo. Passano due minuti e l’Inter raddoppia: scambio tra Sartor e Zè Elia e piatto destro del difensore nerazzurro che batte per la seconda volta l’estremo difensore doriano. Al 87’ Zè Elias smarca in piena area Ronaldo il quale scarta anche Ambrosio e mette in rete il pallone del definitivo 3 a 0.