CAMPIONATO 1950/51

Roma, 4 marzo 1951 – XXVI° giornata

Roma - Inter 0-1

Roma: Risorti, Nordhal, Eliani, Venturi, Tre Rè, Maestrelli, Merlin, Zecca, Bacci, Andersson, Sundqvist.

Inter: Franzosi, Armano, Giacomazzi, Pozzi, Giovannini, Miglioli, Rossetti, Wilkes, Lorenzi, Skoglund, Nyers. Allenatore: Olivieri Aldo

Rete: 77’ Nordahl (aut)

Arbitro: Massai di Pisa

Note: partita durissima che già dai primi minuti di gioco vede i calciatori della Roma avere una condotta di gara eccessivamente impetuosa e robusta con il sig. Massai molto permissivo che non prende alcun provvedimento. Visto l’andamento della gara era inevitabile che qualche fattaccio dovesse accadere e proprio a quattro minuti dalla fine del primo tempo, un primo tempo molto brutto, Lorenzi e Tre Rè vengono a contatto, Lorenzi gliele promette e infatti subito dopo, in un nuovo contrasto tra i due, il nerazzurro sferra una gomitata al giallorosso e lo manda a terra. Grandissima confusione in campo, con sostenitori della Roma, fotografi e dirigenti romanisti che accorrono sul luogo del fatto arroventando ancora di più l’atmosfera. Dopo alcuni minuti, e con l’intervento di alcuni agenti, ritorna la calma e terminato il primo tempo, si spera che nell’intervallo gli animi si calmino. La speranza di vedere una diversa partita nel secondo tempo è vana e anche nella ripresa le due squadre continuano da darsi calci invece di fare calcio, con il sig. Mattei sempre più indeciso e impreciso. Al 77’ l’ Inter passa in vantaggio ed il merito è proprio di Lorenzi: a grandi falcate giunge dalle retrovie, si impadronisce del pallone respinto da un difensore avversario e lascia partire un gran tiro verso Risorti, sulla traiettoria si intromette Nordahl che nel tentativo di respingere di testa mette il pallone alle spalle del suo portiere. Ora l’atmosfera è veramente incandescente e il pubblico romanista non perde occasione per buttare di tutto in campo. Al 82’ ancora un episodio per aizzare di più gli animi: il sig. Massai espelle per reiterate proteste il romanista Bacci e dalle tribune arriva di tutto in campo, una bottiglia colpisce in piena fronte Armano che è costretto ad uscire per farsi medicare la profonda ferita procuratagli. Ancora una manciata di minuti d’indecorosa lotta a corpo a corpo e poi è la fine dell’incontro che vede l’Inter uscire vittoriosa per uno a zero e distanziare la Juventus di due punti al secondo posto in classifica.