CAMPIONATO 1949/50

Milano, 19 marzo 1950 – XXIX° giornata

Milan - Inter 3-1

Milan: Buffon, Belloni, Foglia, Annovazzi, Tognon, Bonomi, Burini, Gren, Nordhal III, Liedholm, Candiani II. Allenatore: Czeizler – DT: Busini III

Inter: Franzosi, Giovannini, Miglioli, Fattori, Basso, Achilli, Armano, Lorenzi, Amadei, Campatelli, Nyers. Allenatore: Cappelli Giulio

Reti: 8’ Basso (aut), 14’ Lorenzi, 41’ Gren (r), 89’ Candiani

Arbitro: Bellè di Venezia

Note: spettatori 52.000 circa per un incasso di 32.000.000 di lire, angoli 4 a 3 per l’Inter. Il primo gol dell’incontro è un autentico infortunio di Basso che su traversone di Burini colpisce la palla con la punta e la spedisce nell’angolo alto dell’esterrefatto Franzosi. L’Inter non si abbatte, contrattacca subito e al 14’ minuto segna il gol del pareggio: Campatelli lancia lungo per Lorenzi che supera in velocità Bonomi e mette il pallone in rete con una autentica staffilata. La partita è piuttosto equilibrata e soltanto al 41’ il risultato cambia: lancio di Annovazzi per Nordahl e Basso lo mette a terra in area di rigore, il sig. Bellè fischia la massima punizione che Gren trasforma e porta il Milan in vantaggio. La ripresa è un continuo attacco nerazzurro che però non porta alcun frutto e a un minuto della fine arriva la beffa con il terzo gol del Milan: calcio di punizione per i rossoneri, tira Candiani e pallone che termina in rete.