CAMPIONATO 1940/41

Bologna, 30 marzo 1941 – XXV° giornata

Bologna - Ambrosiana Inter 5-0

Bologna: P. Ferrari, Fiorini, Ricci, Pagotto, Boniforti, Marchese, Biavati, Sansone, Puricelli, G. Ferrari, Reguzzoni.

Ambrosiana Inter: Caimo, Buonocore, Setti, Locatelli, Olmi, Campatelli, Coccia, A. Demaria, Gurnieri, Zoppellari, P. Ferraris. Allenatori: Peruchetti Giuseppe e Zamberletti Italo

Reti: 14’ Reguzzoni, 30’ Puricelli, 46’ e 78’ Biavati, 89’ Reguzzoni

Arbitro: Ciamberlini di Genova

Note: spettatori 24.000 circa per un incasso di 200.000 lire. Incontro di alta classifica che sicuramente deciderà la conquista del titolo di Campione d’Italia in quanto si affrontano il Bologna capolista e l’Ambrosiana Inter seconda a due punti di distacco. Il Bologna, in grande forma, inizia subito alla grande e al 14’ minuto si porta in vantaggio con Reguzzoni che sfrutta un centro di Biavati, Caimo unitamente con i terzini non riesce a intercettare e in corsa colloca in rete il pallone. Timidi tentativi di replica da parte dei nerazzurri ma il Bologna al 30’ trova il gol del raddoppio: Setti manca completamente il pallone e lascia via libera a Puricelli che avanza verso Caimo, nel frattempo uscitogli incontro, tiro del bolognese e respinta con i pugni da parte del portiere nerazzurro, sulla respinta il pallone rimane ancora nei pressi di Puricelli che di testa l’indirizza nella porta sguarnita. Al 1’ minuto della ripresa il Bologna segna il terzo gol con Biavati su azione personale. Subito il terzo gol l’Ambrosiana Inter accenna a qualche reazione e al 70’ riesce a segnare un gol con Campatelli ma il punto è annullato per fuori gioco apparso però inesistente. E’ il colpo definitivo al morale dei nerazzurri, al 72’ G. Ferrari colpisce la traversa e al 78’ il Bologna segna il quarto gol ancora con Biavati che davanti a Caimo non ha difficoltà a superarlo. A un minuto dalla fine giunge anche il quinto gol dei padroni di casa con un gran tiro rasoterra scoccato da Reguzzoni che fissa il risultato finale sul 5 a 0 per il Bologna che così porta a quattro i punti di vantaggio sull’Ambrosiana Inter la quale rimane sempre al secondo posto.