CAMPIONATO 1935/36

Milano, 12 gennaio 1936 – XV° giornata

Ambrosiana Inter - Genova 1893 3-0

Ambrosiana Inter: Ceresoli, Ballerio, Mascheroni, Pitto, Faccio, V. Sala, Porta, A. Demaria, Meazza, Ferrari, De Vincenzi. Allenatore: Feldmann Gyula

Genova 1893: Bacigalupo, Agosteo, Vignolini, Gruden, Figliola, Orlandini, Evaristo, Vojak, Libonatti, Genta, Ferrari.

Reti: 38’ A. Demaria, 60’ Meazza, 70’ De Vincenzi

Arbitro: Gonani di Ravenna

Note: terreno smosso e soffice, pubblico numeroso, angoli 10 a 0 per l’Ambrosiana Inter. Ambrosiana Inter che domina l’incontro attaccando per circa ottanta minuti e che già al primo minuto si rende pericolosa con De Vincenzi che sguscia in area di rigore ed è platealmente atterrato, sarebbe calcio di rigore ma il sig. Gonani non fischia. Un salvataggio di Agosteo sulla linea, tiri di Mascheroni, di Ferrari e di Meazza respinti fortunosamente e una traversa di Porta al 23’ minuto, sono il preludio al gol del vantaggio nerazzurro che giunge al 38’ minuto: serie di calcio d’angolo a favore dell’Ambrosiana Inter e da uno di questi, Demaria colpisce al volo il pallone che trova il corridoio giusto tra una miriade di calciatori e si insacca in rete. Anche durante la ripresa l’Ambrosiana Inter sforna attacchi su attacchi e al 60’ riesce a raddoppiare con un tiro fortissimo di Meazza. Al 70’ giunge il terzo gol nerazzurro con De Vincenzi che sfrutta una indecisione di Ferrari e scaraventa, imparabilmente, il pallone in gol. Un palo colpito da Ferrari, ancora un calcio di rigore non assegnato per atterramento di De Vincenzi e gli infortuni a Faccio e Pitto sono gli ultimi episodi dell’incontro che alla fine termina con la vittoria dell’Ambosiana Inter con il punteggio di tre 3 reti a zero.