CAMPIONATO 1934/35

Milano, 30 settembre 1934 – I° giornata

Ambrosiana Inter - Palermo 3-0

Ambrosiana Inter: Ceresoli, Agosteo, Allemandi, Pitto, Faccio, Castellazzi, F. Frione, A. Demaria, Meazza, Mazzoni, De Vincenzi. Allenatore: Feldmann Gyula

Palermo: Provera, Faotto, Ziroli, De Manzano, Gruden, Blasevich, Castellani, Bonesini, Borel I, Piccaluga, Autelli.

Reti: 60’ Frione, 78’ De Vincenzi, 85’ Agosteo (r)

Arbitro: Bertolio di Torino

Note: spettatori 15.000 circa. Primi venti minuti trascorsi come se fosse una partita d’allenamento, leggera prevalenza dell’Ambrosiana Inter ma nessuna azione pericolosa. Al 21’ contropiede del Palermo, Allemandi non riesce a controllare il pallone e questi è carpito da Autelli che lancia prontamente Borel I tutto solo davanti alla porta difesa da Ceresoli, tiro e sfera che incredibilmente termina altissima sopra la traversa, sarà questa l’unica azione pericolosa dei palermitani di tutto l’incontro. Scossi dallo scampato pericolo, i nerazzurri intensificano il ritmo della gara, si conquistano tre calci d’angolo e Mazzoni colpisce la base del palo. Nonostante gli attacchi neroazzurri, il risultato del primo tempo resta inchiodato sullo zero a zero e la ripresa inizia con la solita prevalenza dei padroni di casa che però è ben arginata dalla difesa degli ospiti. Al 15’ il risultato si sblocca: Meazza, in mischia, riesce a farsi luce e smista il pallone sulla destra dove sopraggiunge Frione a tutta velocità, tiro secco e preciso e sfera in fondo al sacco. Ci si aspetta che il Palermo esca dal suo guscio e invece è l’Ambrosiana Inter a continuare ad attaccare, Frione sbaglia una clamorosa azione a porta vuota e Mazzoni prima si vede respingere un suo tiro da Provera e poi colpisce ancora una volta il palo. Al 78’ giunge il meritato raddoppio dei nerazzurri con De Vincenzi che con uno scatto supera un paio di avversari e con un tiro preciso mette il pallone in gol. Al 85’ fallo in area di rigore palermitana da parte di De Manzano, dal dischetto tira Agosteo e realizza il terzo gol dell’Ambrosiana Inter. C’è ancora tempo per una traversa colpita da Meazza e poi il sig. Bertoglio decreta la fine della partita.