CAMPIONATO 1934/35

Milano, 20 gennaio 1935 – XIII° giornata

Ambrosiana Inter - Sampierdarenese 6-1

Ambrosiana Inter: Ceresoli, Agosteo, Allemandi, Pitto, Ghidini, Faccio, Porta, A. Demaria, Meazza, De Vincenzi, Vecchi. Allenatore: Feldmann Gyula

Sampierdarenese: Venturini, Cincamerla, Rigotti, Callegari, Bossi, Malatesta, Cappellini, Busini III, Comini, Avalle, Tansini.

Reti: 49’ Demaria, 55’ Meazza, 59’ Demaria, 73’ Cappellini, 77’ Porta, 78’ e 80’ Demaria

Arbitro: Gonani di Ravenna

Note: incontro disputato su un terreno che, malgrado sia stato ricoperto di trucioli, è completamente ghiacciato. Pubblico numerosissimo, angoli 7 a 2 per l’Ambrosiana Inter. Primo tempo con l’Ambrosiana Inter protesa in attacco e con i calciatori ospiti ammassati nella propria area di rigore, in questa frazione Venturini si erge a protagonista e, anche aiutato da un paio di salvataggi sulla linea di porta da parte dei suoi compagni, riesce a mantenere illibata la sua porta sino alla fine del tempo. La ripresa inizia con lo stesso andamento del primo tempo e al 49’ giunge il primo, meritato, gol dell’Ambrosiana Inter: azione condotta da Demaria e Meazza con quest'ultimo che si proietta in area di rigore, un nuvolo di avversari gli si getta addosso atterrandolo ma il “balilla” prima di cadere riesce a smistare il pallone a Demaria il quale completamente solo segna con un tiro a mezza altezza. Al 55’ minuto calcio d’angolo per i nerazzurri, batte Vecchi e pallone a Meazza che di punta lo indirizza in rete, è il gol del raddoppio. Passano quattro minuti e Demaria segna il terzo gol nerazzurro. Al 73’ gli ospiti accorciano le distanze con Cappellini che supera Allemandi e batte Ceresoli. Il gol realizzato spinge la Sampierdarenese ad andare tutta all’attacco ma nel giro di quattro minuti subisce tre gol: al 77’ realizza Porta che riprende il pallone respinto dal palo su tiro di Meazza, al 78’ segna Demaria a compimento di una azione corale e al 80’ è sempre Demaria a realizzare su azione di contropiede.