CAMPIONATO 1934/35

Napoli, 13 gennaio 1935 – XII° giornata

Napoli - Ambrosiana Inter 0-1

Napoli: Sentimenti II, Vincenzi, Castello, Colombari, Becendo, Rivolta, Stabile, Buscaglia, Sallustro, Rossetti II, Ferraris II.

Ambrosiana Inter: Ceresoli, Agosteo, Allemandi, Pitto, Ghidini, Faccio, F. Frione, A. Demaria, Meazza, De Vincenzi, Vecchi. Allenatore: Feldmann Gyula.

Rete: 58’ Meazza

Arbitro: Levrero di Genova

Note: incontro disputato sotto la pioggia e con un freddo pungente, terreno fangoso, scarso il pubblico. Primo tempo con una netta prevalenza dell’Ambrosiana Inter che però non riesce a portare seri pericoli a Sentimenti II all’infuori di due azioni, una con protagonista Meazza e l’altra Vecchi, malamente sciupate. Per quanto riguarda il Napoli, in questa prima frazione di gioco, da segnalare soltanto tre calcio d’angolo a favore che però non sortiscono alcun pericolo e un infortunio a Buscaglia che deve abbandonare il campo. Inizio di ripresa con il Napoli che prende le redini del gioco e per una decina di minuti mette sotto pressione la difesa nerazzurra, poi al 58’ minuto un rinvio della difesa napoletana è fermato da Faccio che smista a Meazza il quale di testa serve all’indietro Demaria, la palla tocca il braccio di un difensore e l’arbitro fischia il calcio di punizione. Sul pallone si fionda Meazza e prima che i difensori napoletani si sistemassero, sferra un gran tiro che sorprende Sentimanti II e s’insacca in rete. Conseguito il vantaggio, i nerazzurri giocano con scioltezza e sfiorano per due volte il raddoppio sempre con Meazza, poi verso la fine il Napoli resta con nove uomini per un infortunio a Rossetti e al 90’ minuto il sig. Levrero fischia la fine.