CAMPIONATO 1933/34

Torino, 29 aprile 1934 – XXXIV° giornata

Torino - Ambrosiana Inter 1-0

Torino: Bosia, Zanello, Martin II, Allasio, Janni, Prato, Bo, Libonatti, Zaccone, Vecchina, Silano.

Ambrosiana Inter: Ceresoli, Agosteo, Allemandi, Faccio, Pitto, Castellazzi, Serantoni, Masera, Meazza, A. Demaria, Levratto. Allenatore: Arpad Veisz

Rete: 16’ Zaccone

Arbitro: Dattilo di Roma

Note: incontro che inizia con il Torino che si fionda in avanti con il chiaro intento di far sua l’intera posta in palio. Al 16’ minuto il Torino si porta in vantaggio con Zaccone che sfrutta uno scivolone di Agosteo, si porta a pochi passi di Ceresoli e lo batte con un violento tiro. L’ambrosiana Inter non reagisce al gol subito e il Torino controlla agevolmente il risultato fino al riposo. La ripresa vede una reazione da parte dell’Ambrosiana Inter che però non si rende pericolosa e anzi è il Torino che sfiora il raddoppio, raddoppio che giunge verso la metà della ripresa con Zaccone che però si vede annullare il punto per fuorigioco. Ultimo quarto d’ora con l’Ambrosiana Inter in attacco e che sfiora il pareggio: tiro di Faccio e respinta di Bosia, sulla ribattuta si avventa Levratto che tira in porta, Bosia si avventa sul pallone di pugno ma è anticipato da Pitto, colpo di testa e sfera che sfiora il palo. Gli ultimi minuti non portano alcuna variazione e alla fine il Torino si aggiudica l’incontro e la matematica permanenza nella massima serie.