CAMPIONATO 1933/34


Roma, 10 dicembre 1933 – XIII° giornata

Roma - Ambrosiana Inter 0-1

Roma: Masetti, Bodini, Pasolini, Dugoni, Ferraris IV, Callegari, Costantino, Scopelli, Guaita, Tomasi, Chini.

Ambrosiana Inter: Ceresoli, Agosteo, Allemandi, Faccio, Viani, Castellazzi, F. Frione, Serantoni, Meazza, A. Demaria, Levratto. Allenatore: Arpad Veisz

Rete: 88’ Demaria

Arbitro: Massa di Genova

Note: Pubblico numerosissimo, terreno in ottime condizioni. Incontro combattutissimo con un primo tempo condotto ottimamente da entrambe le squadre e con una ripresa dal gioco disordinato e continuamente interrotto da azioni fallose. Primi cinque minuti ad appannaggio della Roma, poi l’Ambrosiana Inter prende il sopravvento e lo spettacolo ne acquista in qualità con rapidi attacchi e contrattacchi di entrambe le squadre. Ripresa che comincia con le due squadre che tentano di arrivare al gol con azioni eleganti, ma poi con il passar del tempo la frenesia prende il sopravvento e le azioni incominciano a essere molto disordinate e senza alcun risvolto tecnico. A un quarto d’ora dalla fine avviene un scontro del tutto fortuito, a centrocampo, tra Demaria e Callegari, i due finiscono a terra con il nerazzurro che si riprende quasi subito e con il romanista che invece deve lasciare il campo per non farvi più ritorno, Roma in dieci. All’88’ minuto l’episodio decisivo, lancio lungo verso destra per Frione che giunge sul fondo e traversa al centro, da dietro a tutti giunge Demaria il quale allunga la gamba e mette il pallone in fondo alla rete. E’ il punto che sancisce la vittoria nerazzurra e che consente la permanenza in testa alla classifica del campionato.