CAMPIONATO 1932/33

Milano, 30 aprile 1933 – XXVII° giornata

Ambrosiana Inter - Triestina 2-1

Ambrosiana Inter: Ceresoli, Ballerio, Allemandi, Rivolta, Viani, Castellazzi, U. Visentin, Serantoni, Meazza, A. Demaria, Levratto. Allenatore: Arpad Veisz

Triestina: Bonetti, Rigotti, Loschi, Pasinati, Bortoletti, Capitanio, Baldi, Colaussi, Palumbo, Simonetti, Demanzano.

Reti: 47’ Viani, 50’ Ballerio (aut), 85’ Levratto

Arbitro: Dattilo di Roma

Note: pubblico abbastanza numeroso, terreno soffice ed erboso nel primo tempo, sdrucciolevole nella ripresa, angoli 11 a 3 per l’Ambrosiana Inter. Primo tempo terminato a reti in bianco e ripresa, giocata sotto la pioggia, che ha visto il risultato sbloccarsi quasi subito: al 47’ minuto l’arbitro Dattilo fischia un calcio di punizione per l’Ambrosiana Inter, tira Levratto con Viani che devia in rete. Passano soltanto due minuti e la Triestina si ritrova in parità: Ballerio effettua un innocuo passaggio all’indietro senza accorgersi che nel frattempo Ceresoli gli era venuto incontro, pallone che quindi lentamente va verso la porta nerazzurra e supera la linea bianca. All’85’ minuto calcio d’angolo per i nerazzurri, tira Visentin, pallone che deviato di testa da Viani colpisce la traversa, sfera che ritorna in campo dove la riprende Levratto che la scaraventa in rete, è il gol vittoria dei nerazzurri che con questa affermazione consolidano il secondo posto in classifica.
due reti a uno.