CAMPIONATO 1932/33

Milano, 12 marzo 1933 – XXI° giornata

Ambrosiana Inter - Fiorentina 3-1

Ambrosiana Inter: Ceresoli, Ballerio, Allemandi, Serantoni, Viani, Castellazzi, F. Frione, A. Demaria, Meazza, Mihalich, Levratto. Allenatore: Arpad Veisz

Fiorentina: Ballanti, Gazzari, Vignolini, Pizziolo I, Bigogno, Pitto, Prendato, Busini III, Borel I, Galluzzi, Gringa.

Reti: 48’ Borel I, 61’ Mihalich, 81’ Levratto, 83’ Demaria

Arbitro: Ciamberlini di Genova

Note: pubblico numerosissimo. Primo tempo che termina a reti in bianco con una leggera superiorità dell’Ambrosiana Inter che però ha fruttato soltanto cinque calcio d’angolo contro zero della Fiorentina. Inizio di ripresa con i botti, prima è l’Ambrosiana Inter a sprecare con Meazza, a porta completamente vuota, che di testa mette il pallone fuori e poi è la Fiorentina che non sbaglia e al 48’ si porta in vantaggio con Bore I che mette il pallone in rete da distanza ravvicinata. I nerazzurri tentano di ristabilire la parità e ci riescono al 61’ quando un traversone di Frione è raccolto di testa da Mihalich con il pallone che si insacca in rete. Raggiunto il pareggio l’Ambrosiana Inter spreca due ottime occasioni con Mihalich, poi la Fiorentina si riporta in attacco anche se senza alcuna pericolosità. Quando sembra che il risultato non cambi più, un lungo traversone di Frione trova Levratto pronto a sferrare un tiro dai venti metri, pallone che sorprende il portiere viola e termina in rete, siamo al 81’ minuto. Passano soltanto due minuti e Demaria segna il terzo gol nerazzurro: palleggio stretto tra Mihalich e Meazza il quale offre il pallone sul destro di Demaria che insacca a fil di palo.