CAMPIONATO 1931/32

Milano, 20 dicembre 1931 – XII° giornata

Ambrosiana - Roma 2-1

Ambrosiana: Degani, Bolzoni, Allemandi, Rivolta, Viani, Castellazzi, U. Visentin, Scarone, Meazza, A. Demaria, Ferrero. Allenatore: Toth Istvan Potya

Roma: Masetti, Mattei I, Bodini, Ferraris IV, Bernardini, D’Aquino, Costantino, Fasanelli, Volk, Eusebio, Chini.

Reti: 3’ Volk, 22’ e 91’ Visentin

Arbitro: Scorzoni di Bologna

Note: temperatura rigida, terreno in qualche punto gelato e cosparso di segatura. Prima azione dell’Ambrosiana e fulminea risposta della Roma che al 3’ minuto si porta in vantaggio: Volk riceve palla a diretto contatto con Bolzoni, riesce a liberarsi e scocca un gran tiro a mezza altezza, tiro di rara potenza e precisione, che non lascia scampo a Degani. Subito il gol l’Ambrosiana si riversa in attacco, ma le sue azioni sono piuttosto disordinate e negli ultimi metri manca il mordente giuste per concludere. Comunque al 22’ i padroni di casa raggiungono il pareggio con Visentin che servito da Meazza, lascia partire una autentica cannonata con pallone che termina alle spalle di Masetti. Ora la partita è più equilibrata e al 35’ la Roma riesce ad andare in gol con Fasanetti, gol che però viene annullato dall’arbitro per un precedente fallo dello stesso giocatore romano. La ripresa offre un gioco molto confusionario, con palloni alti e con azioni che non sono quasi mai pericolose. E così si giunge al 40’ secondo dopo il novantesimo quando Demaria si produce in una prolungata azione personale e quando tutti si aspettano il lancio per Meazza, passa la palla a Scarone che la smista immediatamente a Visentin il quale al volo la indirizza in rete è il gol vittoria che manda in visibilio il numeroso pubblico presente.