CAMPIONATO 1922/23
Lega Nord – Girone eliminatorio A

Milano, 28 gennaio 1923 - XI° giornata

Internazionale - Pisa 2-0

Internazionale: Campelli, Giacosa, Rubinato, Pietroboni, A. Cevenini, Milesi, Pedrazzini, Conti, Agradi, L. Cevenini, Scheidler.

Pisa: Gianni, Giuntoli, Guerrieri, Bracci, Tornabuoni, Giani, Novelli, Merciai, Colombari, Sbrana, Favati.

Reti: 55’ Conti, 58’ Agradi

Arbitro: Sanguinetti del Genoa

Note: incontro che si svolge sul campo in via Goldoni davanti ad un numerosissimo pubblico. Terreno pieno di fango e altamente sdrucciolevole. Inizio a favore dei pisani ma al 3’ minuto L. Cevenini conquista palla nella sua metà campo e si fionda verso la porta difesa da Gianni il quale nulla può sul tiro scoccato da “Zizi” che fa terminare il pallone nell’angolo basso alla sua destra, un bel gol che però l’arbitro annulla per fuori gioco di Agradi. Malgrado i continui attacchi e 5 calci d’angolo battuti dall’Internazionale, il punteggio non si schioda e il primo tempo finisce 0 a 0. La ripresa inizia con i nerazzurri che raddoppiano la loro voglia di vincere la gara e al 55’ minuto viene premiata la loro supremazia con il gol di Conti, passano soltanto tre minuti e questa volata è Agradi a violare la porta difesa da Gianni. A questo punto i Pisani reagiscono e l’incontro prende una brutta piega con interventi rudi e violenti. Tra il 20’ e 25’ minuto sul campo di via Goldoni scende un banco di nebbia che induce i pisani a chiedere all’arbitro di sospendere l’incontro, l’arbitro controlla che da metà campo le due porte si vedano e costatato la regolarità invita i pisani a continuare a giocare. Tornabuoi però insiste nelle sue lamentele con vivaci e plateali proteste e di conseguenza viene espulso. Questo episodio surriscalda ancora di più gli animi, gli scontri si fanno sempre più duri e a 15 minuti dalla fine ne fa le spese Milesi che viene affrontato da Giuntoli e deve abbandonare la gara con una gamba rotta. A sette minuti dalla fine l’arbitro Sanguinetti fischia la fine dell’incontro.