CAMPIONATO 2021/22

Milano, 24 ottobre 2021 - IX° giornata

Inter - Juventus 1-1

Inter: Handanovic, Skriniar, De Vrij, Bastoni, Darmian, Barella (90' Vecino), Brozovic, Cahlanoglu (61' Gagliardini), Perisic (72' Dumfries), Dzeko, Lautaro Martinez (72' Sanchez). A disposizione: Cordaz, Radu, Kolarov, Sensi, Ranocchia, Dimarco, D'Ambrosio, Satriano. Allenatore: Simone Inzaghi

Juventus: Szczesny, Danilo, Bonucci, Chiellini, Cuadrado (65' Dybala), Bernardeschi (18' Bentancur), Locatelli (83' Kaio Jorge), McKennie (83' Arthur), Alex Sandro, Kulusevski (65' Chiesa), Morata. A disposizione: Pinsoglio, Perin, De Sciglio, De Ligt, Ramsey, Pellegrini, Rugani. Allenatore: Massimiliano Allegri.

Reti: 17' Dzeko, 89' Dybala (r)

Arbitro: Maurizio Mariani di Aprilia; assistenti Meli e Peretti; IV° uomo Ayroldi; Addetti VAR Guida e Passeri

Note: spettatori 56.532 (capienza ridotta causa COVID-19); angoli 5 a 2 per l' Inter; ammonito al 40' Barella, 44' Alex Sandro, 70' Perisic, 95' Chiellini; espulso al 90' Simone Inzaghi; recupero pt 3' e st 5'

E' dell' Inter la prima azione offensiva di un certo rilievo, al 4' Perisic dalla sinistra mette in mezzo un traversone pericoloso con il pallone che è respinto in calcio d' angolo dal colpo di testa di Chiellini, dalla bandierina batte Calhanoglu, Skriniar impatta di testa ma il pallone non trova la porta. Al 6' calcio di punizione per la Juventus, pallone battuto verso l' area di rigore da parte di Cuadrado, sfera respinta dalle parti di Morata che conclude potente, ma centrale, con Handanovic che respinge la sfera. L' Inter prende campo, la Juventus non riesce a uscire dalla propria metà campo e al 17' Calhanoglu prova la conclusione dal limite dell' area, il pallone deviato da Locatelli s' infrange sull' incrocio dei pali, Dzeko è il più pronto di tutti e spinge la sfera in rete a porta vuota. Inter in vantaggio. La Juventus non riesce a reagire e al 29' traversone di Calhanoglu verso il centro dell' area bianconera, Dzeko colpisce debolmente di testa e spreca un' occasione incredibile. Al 42' si vede in avanti la Juventus: calcio di punizione battuto da Cuadrado, batti e ribatti in area nerazzurra, sfera che giunge a Bonucci che di mancino la manda alta sopra la traversa da pochi metri. Tre minuti di recupero e primo tempo che termina con l' Inter in vantaggio di un gol a zero. Anche la ripresa inizia con lo steso canovaccio del primo tempo e cioè Inter padrona del campo e Juventus che non riesce a imbastire alcuna azione d' attacco. Al 63' azione palla al piede di Perisic che entra in area e lascia partire un gran tiro di destro, palla fuori da ottima posizione. Al 64' azione pericolosa della Juventus: lancio di Locatelli per Morata che, sull' uscita di Handanovic, manda la sfera, di testa, fuori dallo specchio della porta. Al 70' traversone di Chiesa, la difesa nerazzurra respinge, pallone che giunge a Dybala che lascia partire un bel tiro dal limite dell' area, Handanovic smanaccia e la difesa libera. La partita scorre veloce con l' Inter che controlla agevolmente gli attacchi avversari e con la Juventus che non riesce a rendersi pericolosa, ma all' 87' il sig. Mariani viene richiamato dalla sala VAR e dopo aver rivisto le immagini al monitor, assegna un calcio di rigore alla Juventus per un contatto avvenuto al limite dell' area tra Alex Sandro e Dumfries. Sul dischetto si presenta Dybala che spiazza Handanovic e segna il gol del pareggio per la Juventus. Cinque minuti di recupero e partita che termina con il risultato di parità.