CAMPIONATO 2019/20

Torino, 08 marzo 2020 - XXVI° giornata

Juventus - Inter 2-0

Juventus: Szczesny, Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro (78' De Sciglio), Ramsey, Bentancur, Matuidi, Douglas Costa (59' Dybala), Higuain (80' Bernardeschi), Cristiano Ronaldo. A disposizione: Pinsoglio, Buffon, Chiellini, Pjanic, Khedira, Danilo, Rugani, Rabiot. Allenatore: Maurizio Sarri

Inter: Handanovic, Skriniar, De Vrij, Bastoni, Candreva (74' Gagliardini), Vecino, Brozovic, Barella (54' Eriksen), Young, Lukaku (77' Sanchez), Lautaro MArtinez. A disposizione: Padelli, Berni, Godin, Ranocchia, Asamoah, Borja Valero, Esposito, D'Ambrosio, Biraghi. Allenatore: Antonio Conte

Reti: 54' Ramsey, 67' Dybala

Arbitro: Marco Guida di Torre Annunziata; assistenti Meli e Carbone; IV° uomo Maresca; addetti VAR Mazzoleni e Paganessi

Note: incontro disputato senza spettatori causa Covid-19; angoli 5 a 4 per la Juventus; ammonito al 63' Skriniar, 71' Vecino, 79' Brozovic, 87' Cristiano Ronaldo; al 79' espulso dalla panchina Padelli; recupero pt 0' e st 4'

Buon inizio di gara da parte dell' Inter che va al tiro dopo appena 40 secondi con Vecino. L' Inter gioca bene ma all' 8' è la Juventus a farsi pericolosa con un colpo di testa di De Ligt ben respinto da Handanovic il quale si ripete su un tiro insidioso, in diagonale e rasoterra, di Matuidi. La partita è abbastanza equilibrata con la Juventus che è pericolosa esclusivamente da calcio d' angolo e con l' Inter che si presenta al tiro prima con Candreva e poi con Brozovic autore di un paio di conclusioni pericolose. La ripresa inizia ancora in equilibrio che però si spezza al 54' quando Matuidi, sulla fascia sinistra, s' incunea in area nerazzurra, non contenuto da Vecino e Skriniar, e mette il pallone in mezzo all' area, mischia e sfera che giunge a Ramsey il quale lo scaglia in rete complice anche una deviazione di De Vrij. I ragazzi di Conte subiscono il colpo, perdono sicurezza e la Juventus prende in mano le redini del gioco. Si giunge così al 67', scambio tra Ramsey e Dybala, dribbling dell' attaccante bianconero su Young e tiro di esterno sinistro con il pallone che supera Handanovic per il raddoppio dei padroni di casa. L' Inter tenta di reagire e al 78' ci prova con un gran tiro di destro di Eriksen, bellissimo tiro e pallone che che sfiora la traversa. Nonostante lo sforzo, i nerazzurri non riescono a rendersi ulteriormente pericolosi e anzi, all' ultimo minuto di recupero, è la Juventus a sfiorare il gol prima con un destro e poi con un sinistro di Ronaldo.