CAMPIONATO 2018/19

Milano, 27 aprile 2019 - XXXIV° giornata

Inter - Juventus 1-1

Inter: Handanovic, D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah, Vecino, Brozovic, Politano (80' Joao Mario), Nainggolan (74' Borja Valero), Perisic, Icardi (82' Lautaro Martinez). A disposizione: Padelli, Gagliardini, Keita, Ranocchia, Cedric Soares, Miranda, Dalbert, Candreva. Allenatore: Luciano Spalletti

Juventus: Szczesny, Emre Can, Bonucci, Chiellini, Cancelo, Cuadrado, Pjanic, Matuidi (60' Kean), Alex Sandro (49' Spinazzola), Bernardeschi (86' Pereira), Ronaldo. A disposizione: Pinsoglio, Del Favero, De Sciglio, Barzagli, Rugani, Nicolussi Caviglia. Allenatore: Massimiliano Allegri

Reti: 7' Nainggolan, 62' Ronaldo

Arbitro: Luca Banti di Firenze; assistenti Vuoto e Manganelli; IV° uomo Doveri; addetti VAR Mazzoleni e Ranghetti

Note: spettatori paganti 73.855; angoli 10 a 4 per l' Inter; ammonito al 40' Cuadrado, 44' Perisic, 45' Chiellini, 92' Kean; recupero pt 0' e st 3'.

Non è passato neppure un minuto e Bonucci prova a sorprendere Handanovic dalla distanza, il tiro è centrale e Handanovic blocca il pallone senza alcun problema. L' Inter gioca bene e al 7' passa in vantaggio: calcio d' angolo per l' Inter, pallone respinto dai difensori della Juve che giunge a Politano il quale al volo lo indirizza verso Nainggolan che sempre al volo lascia partire un gran tiro di destro, dal limite dell' area, che piega la mano a Szczesny. I nerazzurri premono senza sosta e al 12' Szczesny alza sulla traversa un tiro di sinistro ad incrociare di Icard ben servito in profondità da Vecino. Passano pochi istanti e il portiere ospite si deve ripetere nel respingere il colpo di testa ravvicinato di De Vrij. Al 17' il portiere bianconero è ancora protagonista nell' alzare sopra la traversa il pallone scagliato, di destro, da Perisic e deviato da Chiellini. Subito dopo la Juventus va alla conclusione con un tiro di sinistro di Bernardeschi, la conclusione è potente ma alta. Al 29' Inter ancora vicinissima al raddoppio: mischia furibonda in area juventina, pallone che giunge a Icardi il quale lo calcia, di destro, a botta sicura, sulla traiettoria si trova Matuidi e pallone che è respinto con la parte posteriore. Sul calcio d' angolo seguente, colpo di testa di Icardi e pallone che esce di poco sul fondo. Al 32' violento tiro di destro da parte di Cristiano Ronaldo con il pallone che termina sul fondo e primo tempo che finisce con l' Inter in vantaggio per 1 a 0. Al 57' Inter ancora vicina al raddoppio: gran tiro rasoterra, di sinistro, dal limite dell' area di Perisic e pallone che sfiora il palo alla sinistra di Szczesny terminando sull' esterno della rete. Al 61' Cancelo mette al centro per Cristiano Ronaldo, tiro di destro di prima intenzione e pallone che è respinto col corpo da De Vrij. Passano pochi istanti e Pjanic tocca la sfera per Cristiano Ronaldo, tiro rasoterra improvviso, dal limite dell' area, di sinistro e Handanovic è battuto, Juventus che trova il pareggio. Al 70' splendida azione manovrata dell' Inter, Perisic scambia con Icardi e lascia partire un bel tiro di sinistro da sotto misura, Szczesny è ancora pronto e devia la sfera in calcio d' angolo. Al 77' tiro di destro, dal limite dell' area, di Pjanic con Handanovic che respinge la sfera e al 79' Emre Can mette la sfera alta di poco con una conclusione dal limite dell' area. All' 83' Joao Mario entra in area di rigore bianconera e invece di mettere al centro la palla, tira in porta, la conclusione è potente ma da posizione defilata e Szczesny devia la sfera in calcio d' angolo. Al 90' traversone rasoterra di Cristiano Ronaldo, D' Ambrosio chiude in area piccola respingendo il pallone che sbatte sul petto del neoentrato Pereira e finisce di poco a lato. Tre minuti di recupero e dopo arriva il triplice fischio finale del sig Banti, Inter-Juventus termina 1-1.