CAMPIONATO 2017/18

Crotone, 16 settembre 2017 - IV° giornata

Crotone - Inter 0-2

Crotone: Cordaz, Sampirisi, Ajeti (66' Cabrera), Ceccherini (85' Tumminello), Martella, Rohden (72' Faraoni), Barberis, Mandragora, Stoian, Budimir, Tonev. A disposizione: Festa, Viscovo, Aristoteles, Kragl, Izco, Pavlovic, Trotta, Simic, Crociata. Allenatore: Davide Nicola

Inter: Handanovic, D'Ambrosio (85' Ranocchia), Skriniar, Miranda, Dalbert (64' Nagatomo), Gagliardini (56' Vecino), B. Valero, Candreva, J. Mario, Perisic, Icardi. A disposizione: Padelli, Berni, Karamoh, Eder, Vanheusden, Brozovic, Pinamonti. Allenatore: Luciano Spalletti

Reti: 82' Skriniar, 92' Perisic

Arbitro: Luca Banti di Livorno; assistenti Dobosz e Giallatini; addetti VAR Damato e Marini; IV° uomo Pezzuto

Note: spettatori paganti 13.422; angoli 6 a 4 per il Crotone; ammonito al 40' Miranda, 82' Cordaz, 91' Candreva; recupero pt 1' e st 7'.

Il primo tiro, dell' incontro, verso una porta è di Tonev, al 9', para Handanovic, passano quattro minuti e l' Inter replica con Perisic il cui tiro è bloccato da Cordaz. Poi tocca a Budimir ad impegnare Handanovic con un sinistro da fuori area. La partita si svolge prevalentemente nella metà campo del Crotone che chiude tutti i varchi e bisogna attendere la mezzora per poter assistere alla più importante occasione dell' intero primo tempo: Borja Valero recupera palla a centrocampo e allarga sulla sinistra per Perisic il quale serve prontamente in profondità Joao Mario mettendolo davanti a Cordaz, tiro di sinistro e pallone che termina a lato di un soffio. La prima occasione della ripresa è per il Crotone che al 51' si rende pericoloso con una incursione di Tonev, ma Handanovic è prontissimo nell' uscita e respinge il tiro del bulgaro. Al 68' è ancora il Crotone a sfiorare il vantaggio: pallone che spiove in area di rigore nerazzurra, alle spalle di tutti sbuca Rohden e colpo di testa che sembra vincente, ma Handanovic è prodigioso e con un gran balzo mette il pallone in calcio d' angolo. Passata la paura, l' Inter torna a farsi vedere in avanti, Candreva ci prova con un tiro di destro ad incrociare, pallone bloccato da Cordaz, e poi all' 81' si conquista un calcio di punizione, pallone che giunge in area dei padroni di casa, mischia, Skriniar è il più pronto di tutti e tra un nugolo di avversari riesce a trovare la zampata giusta e manda il pallone in rete, Inter in vantaggio. Il Crotone è ormai stremato e non ha più forza per reagire e al secondo, dei sette concessi, minuto di recupero, Joao Mario serve Perisic, appena fuori area di rigore, il quale salta Faraoni e con un preciso destro rasoterra, batte Cordaz per la seconda volta.