CAMPIONATO 2017/18

Milano, 10 settembre 2017 - III° giornata

Inter - Spal 2-0

Inter: Handanovic, D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Dalbert, Gagliardini, Valero (77’ Vecino), Candreva (88’ Eder), Joao Mario (66’ Brozovic), Perisic, Icardi. A disposizione: Padelli, Berni, Ranocchia, Karamoh, Nagatomo, Vanheusden, Pinamonti. Allenatore: Luciano Spalletti

Spal: Gomis, Salamon, Vicari, Vaisanen, Lazzari, Schiattarella, Viviani (85’ Bonazzoli), Mora (78’ Grassi), Costa, Paloschi (66’ Antenucci), Borriello. A disposizione: Poluzzi, Marchegiani, Cremonesi, Bellemo, Konate, Mattiello, Schiavon, Vitale, Felipe. Allenatore: Leonardo Semplici

Reti: 27' Icardi (r), 88' Perisic

Arbitro: Claudio Gavillucci di Latina; assistenti Schenone e Mondin; IV° uomo Ghersini; addetti VAR Mazzoleni e Giua

Note: spettatori paganti 57.235; angoli 8 a 6 per l' Inter; ammonito al 22' Vicari, 30' D' Ambrosio, 45' Mora, 58' Gagliardini; recupero pt 3' e st 5'.

Buon inizio gara dei nerazzurri che sfiorano il vantaggio con due tiri da fuori area di Gagliardini. La Spal è una squadra ben organizzata e si difende abbastanza bene sino al 23' quando uno scambio di prima intenzione tra Icardi e Joao Mario portano quest' ultimo nei pressi dell' area di rigore. Vicari lo atterra e il sig. Gavillucci assegna un calcio di punizione dal limite ma il contatto avviene in area di rigore e il Var corregge l' errore dell' arbitro. Sul dischetto si presenta Icardi il quale non sbaglia e porta l' Inter in vantaggio. La Spal prova a reagire ma è sempre l' Inter a rendersi pericolosa e sfiora il raddoppio prima con Icardi e poi con Candreva. Il secondo tempo inizia con la Spal che cerca di alzare il ritmo e di diventare pericolosa, ma di vere azioni pericolose non ne crea e l' Inter dopo aver sfiorato il raddoppio in diverse circostanze, clamorosa la traversa colpita da Skriniar con un tiro dai trequarti, lo raggiunge all' 88' con uno spettacolare tiro al volo, di sinistro, di Perisic.