CAMPIONATO 2013/14

Milano, 14 settembre 2013 - III° giornata

Inter - Juventus 1-1

Marcatori: 73' Icardi, 75' Vidal

Inter: Handanovic, Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus, Jonathan, Guarin, Cambiasso, Taider (68' Icardi), Nagatomo, Alvarez (80' Kovacic), Palacio. A disposizione: Castellazzi, Carrizo, Andreolli, Belfodil, Kuzmanovic, Wallace, Milito, Samuel, Pereira, Rolando. Allenatore: Walter Mazzarri

Juventus: Buffon, Chiellini, Barzagli, Bonucci, Asamoah, Pogba, Pirlo (87' Padoin), Vidal, Lichsteiner (46' Isla), Vucinic (72' Quagliarella), Tevez. A disposizione: Storari, Citti, Ogbonna, De Ceglie, Giovinco, Peluso, Llorente, Motta. Allenatore: Antonio Conte

Arbitro: Orsato di Schio. Assistenti: Di Liberatore e Cariolato. Quarto uomo: Nicoletti. Assistenti addizionali: Banti e Damato

Note: spettatori 83.000 circa di cui 79.343 paganti, angoli 6 a 1 per l'Inter. Ammoniti: 15' Campagnaro, 17' Lichsteiner, 61' Vidal, 62' Ranocchia. Recupero: pt 0', st 2'

MILANO - In un San Siro completamente esaurito ed infuocato, termina in parità (1-1) il derby d'Italia tra Inter e Juventus: le reti arrivano nella ripresa, con Icardi che porta i nerazzurri in vantaggio e Vidal a rispondere dopo neanche due minuti.

Per affrontare la Juventus Mazzarri sceglie Campagnaro-Ranocchia-Juan Jesus davanti ad Handanovic; centrocampo con Jonathan e Nagatomo sugli esterni e Guarin-Cambiasso-Taider nel mezzo; davanti Alvarez a supporto di Palacio.
Parte forte l'Inter, con un pericoloso Nagatomo: aggressivi i nerazzurri nella fase iniziale del match. Al 12' corner per i nerazzurri, la difesa juventina libera male, la palla arriva a Nagatomo che al volo impegna Buffon. Alla mezzora palla-gol per la Juve con Pogba ma Handanovic è come sempre super. Squadre a specchio, con l'Inter che effettua un pressing intenso mettendo la Juve in difficoltà. Al 37' bello spunto di Palacio, che va sul fondo e cerca Nagatomo in mezzo: Lichtsteiner fa buona guardia e mette in corner. Il primo tempo si conclude a reti inviolate.

Secondo tempo con Palacio pericoloso a inserirsi con facilità tra i difensori della Juve. Al 52' Jonathan crossa per Palacio che, solissimo all'altezza del dischetto del rigore, gira di testa: Buffon blocca senza problemi. Buona occasione per i bianconeri al 58' con Vidal ma il diagonale è sporco e non trova la porta. Al 73' Icardi, entrato da 5 minuti al posto di Taider, punisce i bianconeri: Chiellini perde palla, Alvarez ne approfitta e serve il nuovo entrato che incrocia con il destro e fa esplodere San Siro. Arriva però subito la risposta della Juve, con Vidal, al 30', che controlla di esterno destro e mette dentro di sinistro. L'Inter sembra accusare il colpo per il pareggio subito e retrocede in difesa. La Juventus controlla gli ultimi minuti con un buon possesso palla, l'Inter punge in contropiede con il nuovo entrato Kovacic e all' 88' buona occasione per i bianconeri: Handanovic si supera respingendo un colpo di testa di Vidal, Isla raccoglie palla a due passi dalla linea, ma leggermente defilato sulla destra, e la manda fuori.

Icardi porta in vantaggio l'Inter