CAMPIONATO 2012/13

Milano, 30 marzo 2013 - XXX° giornata

Inter - Juventus 1-2

Marcatori: 3' Quagliarella, 54' Palacio, 60' Matri

Inter: Handanovic, Ranocchia (66' Cambiasso), Samuel, Chivu, Zanetti, Gargano (80' Rocchi), Kovacic, Pereira, Alvarez (46' Guarin), Palacio, Cassano. A disposizione: Belec, Carrizo, Silvestre, Schelotto, Kuzmanovic, Benassi, Pasa, Jonathan, Nagatomo.
Allenatore: Andrea Stramaccioni

Juventus: Buffon, Chiellini, Marchisio, Barzagli, Bonucci, Padoin, Pirlo, Asamoah (64' Peluso), Vidal, Quagliarella (82' Giovinco), Matri (74' Pogba). A disposizione: Storari, Rubinho, De Ceglie, Anelka, Giaccherini, Lichtsteiner, Marrone.
Allenatore: Antonio Conte

Arbitro: Nicola Rizzoli (sez. arbitrale di Bologna)

Note: Spettatori 79.341. Angoli 11 a 3 per l' Inter. Ammoniti: 16' Gargano, 47' Pereira, 63' Ranocchia, 68' Barzagli, 89' Chiellini, 90' Giovinco. Espulso: 95' Cambiasso. Recupero: pt 0', st 4'

MILANO - Sotto una pioggia battente Inter-Juventus termina 1-2. Tre minuti e la Juventus si porta subito in vantaggio gelando San Siro con un destro di Quagliarella. Ma l'Inter va più di una volta vicino al pari con Cassano e Palacio, i nerazzurri non mollano.

Nella ripresa, al 54', su una ripartenza dell'Inter, inserimento centrale di Palacio che, servito da Cassano, coglie impreparata la difesa bianconera, controllo volante ed è rete. Sei minuti dopo, però, i bianconeri si riportano in vantaggio con Matri di destro su assist di Quagliarella. All'Inter manca un rigore su Cassano, al 72': Chiellini colpisce nettamente con il tacco l'attaccante. I nerazzurri comunque non si danno pace e continuano le sortite offensive fino all'ultimo, con coraggio, ma la Juventus tiene ed espugna il "Meazza". Nell'ultima azione espulso Cambiasso per un brutto fallo su Giovinco, il giocatore chiede immediatamente scusa già in campo, per poi farlo anche a fine gara negli spogliatoi.


Tocco di Palacio ed è il gol del momentaneo pareggio