CAMPIONATO 2011/12

Milano, 30 ottobre 2011

Inter - Juventus 1-2

Marcatori: 12' Vucinic, 28' Maicon, 33' Marchisio

Inter: Castellazzi; Maicon, Lucio, Chivu, Nagatomo; Zanetti, Cambiasso, Obi (64' Stankovic); Sneijder (78' Alvarez); Zarate (46' Castaignos), Pazzini. A disposizione: Orlandoni, Cordoba, Milito, Jonathan. Allenatore: Claudio Ranieri

Juventus: Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Barzagli, Chiellini; Pirlo; Pepe, Vidal (89' Pazienza), Marchisio, Vucinic (84' Del Piero); Matri (70' Estigarribia). A disposizione: Storari, De Ceglie, Elia, Quagliarella. Allenatore: Antonio Conte

Arbitro: Nicola Rizzoli (sez. arbitrale di Bologna)

Note. Spettatori paganti 78.072. Ammoniti: 22' Bonucci, 45' Vidal, 54' Chiellini, 55' Pepe, 59' Chivu, 65' Sneijder, 67' Pirlo. Recupero: pt 0, st 4.

 

MILANO - Maicon non basta e così a uscire vittoriosa dal Giuseppe Meazza è la Juventus. Il derby d'Italia, valido come anticipo della 10^ giornata di Serie A Tim 2011-2012, termina con la sconfitta per 1-2 dei nerazzurri.

Nel primo tempo ad aprire le marcature è Vucinic al 12' dopo il tentativo non riuscito di Matri e nonostante a partire forte sia l'Inter. Al 28' c'è Maicon a riportare la gara in parità con un gol di potenza dei suoi, servito da Sneijder, ma - dopo la traversa colpita da Pazzini - al 33' i bianconeri ripassano in vantaggio con Marchisio e reclamano poi un rigore al 40', per il contatto proprio tra Marchisio e Castellazzi. Rizzoli spiega al bianconero che non è rigore perché aveva già calciato. Reti inviolate nella ripresa, nonostante il gran cuore dei nerazzurri, che così rimangono fermi a 8 punti.

PRIMO TEMPO - Contro la Juventus, Claudio Ranieri sceglie Lucio e Chivu coppia di centrali difensivi davanti a Luca Castellazzi, con Maicon e Nagatomo laterali; centrocampo con Zanetti-Cambiasso-Obi e Sneijder a supporto di Zarate e Pazzini.

L'Inter parte aggressiva, è davvero un grande inizio il suo: al 3' la prima occasione del match è infatti nerazzurra, con un tiro di Maicon e Pazzini che la tocca di tacco, ma Buffon non si fa beffare. Neanche un minuto e gli uomini di Ranieri ci riprovano: torre di Maicon per Cambiasso, che col sinistro la manda fuori di un soffio. Eppure, al 12', è la Juve a portarsi in vantaggio, con Vucinic: Lichtsteiner la mette in mezzo per Matri, Castellazzi in parata con una prodezza, ma nulla può sulla ribattuta di Vucinic. Due minuti e Matri, in contropiede, incrocia col sinistro e sfiora il raddoppio. Al 21' occasione per l'Inter con una gran percussione di Maicon, che entra in area da destra: cross basso, Buffon sventa in uscita e vince il rimpallo. Al 26' è ancora Inter, con Zarate, che di destro chiude sul primo palo ma di pochissimo non trova la porta. Due minuti dopo, al 28', finalmente la palla entra: servito da Sneijder, è Maicon ad andare a segno di potenza di destro, complice anche la deviazione, seppur leggera, di Bonucci. Al 31' Maicon per Pazzini, grande stacco di testa e palla sulla traversa. Dopo due minuti, però, al 33' c'è Marchisio - dopo l'uno-due con Matri - a riportare in vantaggio la Juventus: destro a fil di palo e rete. Al 40' la Juventus reclama un calcio di rigore per il contatto Castellazzi-Marchisio, ma si capisce che l'arbitro dice chiaramente al bianconero che non è rigore perché aveva comunque già calciato. Senza recupero, termina 1-2 il primo tempo tra Inter e Juve.

SECONDO TEMPO - La ripresa ha inizio con un cambio nelle fila dell'Inter: c'è Castaignos al posto di Zarate. L'Inter cerca insistentemente la porta con Pazzini, Maicon e Sneijder scatenati: all'11' c'è Bonucci a negare la rete al 'Pazzo' e due minuti dopo Lichtsteiner all'olandese. Al quarto d'ora Castellazzi salva su Vucinic da due metri. Al 17' Pirlo cerca il colpo a giro sul secondo palo ma spara alto. I nerazzurri ci mettono un gran cuore ma il pallone non passa e al 37' Castellazzi sfodera un'altra grandissima parata su Estigarribia, subentrato al posto di Matri. Al 41' Pazzini, servito da Alvarez, al volo con un esterno destro non trova la porta. Al 42' Del Piero, entrato al posto di Vucinic, non trova la porta di destro. Dopo 4 minuti di recupero, termina 1-2 il match tra Inter e Juventus. Nerazzurri fermi a 8 punti.


Il gol di Maicon