CAMPIONATO 2010/11

XXIII° giornata

Bari, 03 febbraio 2011

Bari - Inter 0-3


Marcatori: 25' st Kharja, 49' st Pazzini, 51' st Sneijder

Bari: Gillet; Masiello A., Glik (48' st Rivas), Rossi, Parisi; Donati, Almiron, Gazzi; Bentivoglio; Rudolf (24' st Huseklepp), Okaka. A disposizione: Padelli, Codrea, Kopunek, Romero, Raggi. Allenatore: Giampiero Ventura.

Inter: Julio Cesar; Maicon, Ranocchia, Materazzi, Chivu; Zanetti, Thiago Motta, Kharja; Pazzini, Milito (16' st Sneijder), Eto'o (43' st Cambiasso). A disposizione: Orlandoni, Obi, Pandev, Coutinho, Nagatomo. Allenatore: Leonardo.

Arbitro: Andrea Romeo (sez.arb. Verona)
Note. Ammoniti: 9' Ranocchia, 23' Bentivoglio, 43' Glik, 3' st Thiago Motta, 31' st Materazzi, 43' st Eto'o. Tempi di recupero: 0-6'


BARI - Tris dell'Inter al "San Nicola" contro il Bari, nella gara valida per il posticipo della 23^ giornata della Serie A 2010-2011.

Si chiude sullo 0-0 il primo tempo del match e si ricorda una sola, ma decisiva, parata di Julio Cesar sul calcio di punizione di Almiron (9'). Come in Inter-Palermo, oggi è ancora un neo acquisto nerazzurro, alla prima da titolare, a sbloccare la partita nella ripresa: Kharja scambia con Eto'o e fulmina Gillet per lo 0-1. Il Bari prova a reagire, ma non considera la "fame" di Pazzini e Sneijder. In tre minuti, il terzo gol del Pazzo in due partite e quello dell'olandese, al rientro dall'infortunio dopo 50 giorni, chiudono il match in modo definitivo sullo 0-3.

PRIMO TEMPO - Con fuori Lucio e Cordoba, per affrontare il Bari, Leonardo affida la difesa a Maicon, Ranocchia, Materazzi e Chivu, regalando l'esordio in maglia nerazzurro da titolare a Pazzini, che va a comporre il tridente offensivo con Milito ed Eto'o, e a Kharja. Torna a disposizione, dopo l'infortunio procuratosi durante il Mondiale per Club ad Abu Dhabi, Wesley Sneijder, che parte dalla panchina dove c'è anche il terzino giapponese, Nagatomo. Ventura sceglie Bentivoglio dietro alle due punte Rudolf-Okaka.
Bari subito aggressivo, ma è l'Inter ad avere la prima occasione in area: lancio di Thiago Motta per Maicon, a tagliare per Milito, chiuso in ultimo da Rossi (5'). Al 9' arriva il giallo per Ranocchia che atterra Almiron lanciato a rete, regalando un calcio di punizione ai biancorossi dal limite dell'area: precisissimo destro a giro che un altrettanto impeccabile Julio Cesar devia in corner con un colpo di reni. Anticipi veloci e pressing costante da parte del Bari che al 15' cerca la porta con la girata in area di Bentivoglio sul cross basso di Masiello dopo il tacco di Okaka: palla lenta e debole che termina sul fondo. Al 19', al tiro di Maicon dalla distanza, che costringe Gillet ad allungarsi per chiudere la porta, risponde due minuti dopo Almiron, che spedisce palla di poco alla destra di Julio Cesar. La seconda ammonizione del match è per Bentivoglio, punito da Romeo per la simulazione in area dopo il non-contatto con Thiago Motta. Dal primo corner nerazzurro (26') è Ranocchia a staccare di testa impegnando Gillet, sugli sviluppi del secondo (39') il tiro dalla distanza di Thiago Motta, termina a lato.
Senza recupero, si chiude a reti inviolate il primo tempo di Bari-Inter.

SECONDO TEMPO - Ripresa al via senza cambi e con una strepitosa azione di Eto'o che dribbla quattro avversari, scambia con Milito sotto porta, ma deve arrendersi alla chiusura di Rossi in corner. Al 12', Almiron atterra Eto'o che guadagna un calcio di punizione dai 26 metri, ma il destro del camerunese s'infrange sulla barriera. Al 16', a 50 giorni dall'infortunio, torna in campo Sneijder, a lasciargli spazio è Milito. È Kharja a sbloccare il match con il suo primo gol in nerazzurro: sinistro fulminante in diagonale dopo il triangolo con Eto'o e Gillet spiazzato per lo 0-1. Il Bari non si scoraggia e al 28' Parisi lancia in verticale Gazzi: sinistro al volo dagli 11 metri, ma Julio Cesar c'è ed alza oltre la traversa. Il confronto si ripete al 40' con il portiere nerazzurro che blocca in due tempi il sinistro di Gazzi. Ancora il Bari pericoloso con la percussione personale di Huseklepp al 45', il norvegese guadagna l'area e crossa basso dal fondo, Julio Cesar fa buona guardia. Sembra tutto finito, ma non la pensa così Giampaolo Pazzini: Sneijder ruba palla a metà campo, passaggio per Thiago Motta che a sua volta lancia Pazzini in profondità. Destro in diagonale del Pazzo ed è 0-2. E non finisce qui: cross dalla destra di Zanetti, controllo di petto, e di classe, di Kharja per l'inserimento di Sneijder che di destro in scivolata batte ancora Gillet.
Dopo sei minuti di recupero, Bari-Inter termina sullo 0-3: porta nerazzurra inviolata e nerazzurri al quarto posto della classifica a quota 41 punti al pari con la Lazio, a meno 7 dal Milan capolista.

Kharja segna il gol del vantaggio dell' Inter

 

Pazzini segna il gol del raddoppio

 

Snaijder segna il terzo e definitivo gol