CAMPIONATO 2010/11

Bologna, 30 agosto 2010

Bologna - Inter 0 - 0

Bologna: Viviano; Esposito, Portanova, Britos, Rubin; Casarini, Mudingayi, Ekdal (17' st F. Della Rocca), Garics (45' st Siligardi); Gimenez (23' st Meggiorini), Di Vaio.
A disposizione: Lupatelli, Moras, Cherubin, Paponi.
Allenatore: Paolo Magnani

Inter: Julio Cesar; Zanetti, Lucio, Samuel, Chivu; Mariga, Cambiasso; Pandev (16' st Coutinho), Sneijder, Eto'o; Milito (36' st Biabiany).
A disposizione: Castellazzi, Cordoba, Stankovic, Materazzi, Santon.
Allenatore: Rafael Benitez

Arbitro: Paolo Valeri (sez.arbitrale Roma 2)
Note. Ammoniti: 28' Sneijder, 37' Esposito, 15' st Mudingayi, 30' st Mariga, 43' st Casarini. Recupero: 1'-6'

BOLOGNA - Parte dal "Renato Dall'Ara" di Bologna, l'avventura dell'Inter di Rafael Benitez nella Serie A 2010-2011 in un insolito posticipo al lunedì sera che chiude la prima giornata del campionato. Un'avventura che parte a singhiozzi: si chiudono, infatti, sullo 0-0 i primi 45' del match, ma è tutta nerazzurra la ripresa del match. Pandev di testa, Sneijder su punizione, Eto'o sulla traversa, l'Inter assedia la porta di Viviano che, perfetto e tempestivo su ogni intervento, impedisce al risultato di sbloccarsi. Sneijder al 95' regala l'ultima illusione del gol, ma il match si chiude a reti inviolate.

PRIMO TEMPO - Per la prima nel campionato italiano, è Mariga - schierato dal primo minuto al fianco di Cambiasso - la novità nell'undici di partenza schierato da Rafa Benitez. Assente Maicon, l'allenatore spagnolo sceglie Zanetti come terzino sinistro e conferma Lucio, Samuel e Chivu sulla linea difensiva, Pandev, Sneijder ed Eto'o alle spalle dell'unica punta Diego Milito. In porta, c'è Julio Cesar.
Subito Sneijder proietta Samuel verso la porta di Viviano che non si fa sorprendere (1'), Milito replica con insistenza al 7', ma Portanova si mette in mezzo e ribatte la conclusione. All' 11 tocca a Mariga ad opporsi alla prima risposta del Bologna con Ekdal. Al 13' bello spunto di Pandev , il macedone affronta e non si arrende nel confronto con Rubin che ha però la meglio costringendolo al fondo. La prima vera occasione per il Bologna arriva al 14': il lancio lungo ha come destinatario Di Vaio, ma c'è Lucio a rinviare di tacco all'indietro, Gimenez s'intromette e prova il sinistro, ma manda alto. Garics insiste con un destro al volo dai 25 metri che non chiama però in causa Julio Cesar (15'), differentemente da quanto fa la schiacciata di testa di Portanova al 21'. Cambiasso cerca l'acrobazia al 29' sul corner di Sneijder, ma è Mariga a portarsi vicinissimo al vantaggio sganciando un destro in corsa sul taglio di Pandev e accarezzando il secondo palo (34'). Al 37', Valeri grazia con un giallo il fallo duro di Esposito su Sneijder. Dal 40' l'Inter attacca e il Bologna risponde: su un corner di Sneijder, Viviano sbaglia il tempo d'uscita, la palla vaga in area piccola, Ekdal in affanno l'allontana; dall'altro lato del campo, Di Vaio, crossa dalla destra per Gimenez che dagli 11 metri spedisce alto. Al 45', punizione per l'Inter affidata a Sneijder: l'olandese lancia un missile che però termina fuori senza trovar nessuno in traiettoria. Valeri fischia la fine del match al 46', mentre un contrasto Di Vaio-Samuel lascia l'argentino sanguinante da un sopracciglio.

SECONDO TEMPO - Si riparte dallo 0-0 con gli stessi ventidue in campo. Il tandem Milito-Sneijder crea pericoli al 7': il cross dalla destra del Principe trova il macedone in tuffo, Viviano risponde presente. L'Inter cresce in velocità e lucidità: all'11', inventa Eto'o, sviluppa Milito con uno splendido tacco che invita Sneijder alla conclusione dalla distanza, la palla però termina di poco a lato. Cresce anche l'aggressività nerazzurra, vedi Eto'o al 14' e Sneijder un minuto dopo: il camerunese ci prova dalla distanza e conquista il corner, l'olandese replica con un destro forte e a giro che termina tra le braccia di Viviano. Dal 16', Pandev fa spazio a Coutinho che segna al 'Dall'Ara' il suo esordio nel campionato italiano. Al 25' Eto'o lancia Mariga chiuso nella conclusione ed è ancora il camerunese a conquistare un calcio di punizione dal limite dell'area (27') che Sneijder scaglia contro un Viviano perfetto nel tempismo in respinta a pugni chiusi. Eto'o è scatenato quando al 29' scambiando con Coutinho, tocca sotto porta, trovando la traversa e ancora il tocco di Viviano a opporsi al gol. Dal 36', fuori anche Milito, in campo c'è Biabiany al ritorno in serie A con la maglia nerazzurra dopo l'esperienza a Parma. Al 42', occasione per l'Inter: il cross di Chivu è perfetto per l'inserimento di Cambiasso che non ci arriva di un soffio; Sneijder riprova a impensierire Viviano, con un rasoterra sul quale però il portiere di scuola interista è ancora perfetto in uscita. Valeri concede 6' di recupero nei quali, su un calcio di punizione dai 30 metri, Sneijder regala l'illusione del gol, infranta in ultimo dalla deviazione di Portanova. Bologna-Inter si chiude sullo 0-0, i nerazzurri conquistano il primo punto della stagione, il primo passo di un cammino ancora lungo
.

La squadra scesa in campo a Bologna