COPPA UEFA 1996/97

Milano, 21 maggio 1997 – ritorno finale

Inter - Schalke 04 1-0 (2-4 d.c.r.)

Inter: Pagliuca, Bergomi (71’ Angloma), M. Paganin, Fresi, Pistone, Zanetti (119’ Berti), Ince, Sforza (81’ Winter), Zamorano, Djorkaeff, Ganz. A disposizione: Mazzantini, D’ Autilia. Allenatore: Hodgson

Schalke 04: Lehmann, Latal, (100’ Held), De Kock, Linke, Tohn, Buskens, Eigenrauch, Nemec, Muller (97’ Anderbrugge), Max, Wilmots. A disposizione: Schober, Wagner, Kurz. Allenatore: Stevens

Rete: 84’ Zamorano

Arbitro: Garcia Aranda (Spagna)

Note: spettatori 84.000 per un incasso di 5.704.000.000 di lire circa, angoli 8 a 6 per l’Inter. Primo tempo piuttosto equilibrato, con l’Inter che non riesce a superare l’arcigna difesa dei tedeschi e con lo Schalke 04 che tenta, di tanto in tanto, di pungere in contropiede. Il primo tiro pericoloso è di Wilmots, Pagliuca para brillantemente, mentre il primo tiro pericoloso nerazzurro è di Zamorano, al 25’, che è rimpallato da Linke. Sul finire del tempo punizione calciata da Djorkaeff, colpo di testa di Ganz e pallone che sfiora il palo. La ripresa inizia con un Inter più spavalda e al 61’ Ince sfiora il gol con in tiro che fa terminare il pallone sulla rete di recinzione sfiorando il palo. Al 72’ Djorkaeff sfiora l’incrocio dei pali direttamente da calcio di punizione e al 77’ Zanetti, con una conclusione dal limite, sfiora il palo. L’ Inter insiste fino alla fine a all’ 84’ passa in vantaggio: traversone di Pistone, pallone in area tedesca, Zamorano si esibisce in una acrobatica deviazione e sfera in rete. Quando ormai i supplementari sono cosa certa, al 90’, Fresi si guadagna la sua seconda ammonizione e lascia la propria squadra in dieci uomini. Malgrado con un uomo in meno, è l’Inter ad essere più pericolosa durante i supplementari e al 108’ colpisce la parte bassa della traversa con un bellissimo pallonetto di Ganz. C’è ancora tempo per una bellissima parata di Pagliuca e quindi si va alla lotteria dei calci di rigore. Inizia lo Schalke 04, tiro di Anderbrugge ed è gol, tocca a Zamorano, tiro e Lehmann para, quindi tira Thon ed è gol, anche Djorkaeff non sbaglia, Max realizza e Winter tira alto, ora tocca a Wilmats, è il rigore decisivo, tiro e gol, lo Schalke 04 vince la Coppa UEFA.