COPPA UEFA 1991/92


Milano, 02 ottobre 1991 - ritorno trentaduesimi di finale

Inter - Boavista 0-0

Inter: Zenga, A. Paganin, Brehme, Ferri, Desideri (59’ D. Fontolan), Bergomi, Bianchi, Berti, Klinsmann, Matthaeus (89’ D. Baggio), Ciocci. A disposizione: Abate, Battistini, Montanari. Allenatore: Orrico

Boavista: Pudar, P. Sousa, Samuel, Barny, Fernando Mendes, Nogueira, Casaca, Marlon Brandao (78’ Ricky), Coelho (46’ Tavares), Joao Pinto, Nelo. A disposizione: Alfredo, Monteira, Ovuboquiri. Allenatore: Manuel Josè

Arbitro: Gunn (Inghilterra)

Note: spettatori 45.000 circa di cui 38.261 paganti per un incasso di lire 1.262.143.000, angoli 11 a 1 per l’Inter. L’Inter deve vincere ma il primo tempo è avaro di emozioni. Al 6’ ci prova Ciocci con un tiro che esce fuori sulla sinistra del portiere e bisogna aspettare il 40’ per annotare un’altra azione pericolosa dei nerazzurri, colpo di testa di Berti su calcio d’angolo battuto da Brehme. Al 44’ è Joao Pinto a sprecare e squadre negli spogliatoi. Anche il secondo tempo è avaro di emozioni, l’Inter tenta di portarsi in avanti ma non è quasi mai pericolosa. Al 70’ calcio di punizione per i nerazzurri, tocco di Matthaeus per Brehme, tiro rasoterra e pallone che lambisce il palo alla destra di Pudar. Al 78’ è Ciocci a tentare in mezza rovesciata e dopo Ferri lancia Berti in profondità, tiro e conclusione deviata da un difensore in calcio d’angolo. Siamo ormai alla fine, punizione di Ferri alta sopra la traversa, Matthaeus si fa male ad un ginocchio ed è sostituito da D. Baggio e fine dell’incontro. Inter eliminata al primo turno.