COPPA UEFA 1990/91


Birmingham, 24 ottobre 1990 - andata sedicesimi di finale

Aston Villa - Inter 2-0

Aston Villa: Spink, Price, Gray, Comyn, Mountfield, Nielsen, Daley, Platt, Birch, Cowans, Cascarino. A disposizione: Butler, Olney, Ormondroyd, Yorke, Blake. Allenatore: Venglos

Inter: Zenga, Bergomi, Brehme, Berti, Ferri, Battistini, Stringara, Pizzi (71’ Mandorlini), Klinsmann, Matthaeus, Serena. A disposizione: Malgioglio, A. Paganin, Baresi, Marino. Allenatore: Trapattoni

Reti: 14’ Nielsen, 68’ Platt

Arbitro: Nemeth (Ungheria)

Note: spettatori 40.000 circa, angoli 6 a 4 per l’Inter. Inizio d’incontro piuttosto equilibrato poi al 14’ padroni di casa in vantaggio: Cascarino tocca il pallone a Nielsen il quale dai 25 metri tira al volo, sfera che viaggia velocissima, tesa e bassa con Zenga che è un poco coperto e che non riesce a intervenire. L’Inter reagisce allo svantaggio e dal 22’ al 26’ ha tre occasioni per pareggiare, prima con Serena, colpo di testa fuori, poi con Klinsmann, tiro fuori di pochissimo, e poi con Stringara, tiro che sfiora la traversa. Al 37’ Pizzi lascia il pallone a Brehme il quale stoppa e tira di destro, pallone che termina fuori di non molto. La prima azione della ripresa è targata Klinsmann, girata alta su traversone di Pizzi. Al 57’ Stringara appoggia corto all’indietro, sul pallone si avventa Cowans che traversa per la testa di Price, sfera per Platt il quale in mezza rovesciata colpisce la parte superiore della traversa. L’Inter torna avanti e al 64’ mischia davanti a Spink, tira Bergomi e sfera che termina fuori sfiorando il palo. L’Inter attacca, si scopre e l’ Aston Villa raddoppia in contropiede: pallone da Cascarino a Cowans il quale con un pallonetto scavalca l’ultimo difensore dell’Inter passa la sfera a Platt che non ha difficoltà a superare Zenga. L’Inter attacca ancora, i padroni di casa tentano qualche contropiede ma il risultato non cambia più e per l’Inter serve un’impresa, a Milano, per superare il turno.