COPPA UEFA 1986/87


Varsavia, 22 ottobre 1986 - andata sedicesimi di finale

Legia Varsavia - Inter 3-2

Legia Varsavia: Kazimierski, Kubicki, A. Sikorski, Wdowczyk (84’ Iwanicki), Gawara, Araszkiewicz, Karas, Kaczmarek, Arceusz, Dziekanowshi, W. Sikorski. A disposizione: Tomala, Jagode, Antoniak, Kilimczewski. Allenatore: Engel

Inter: Zenga, Bergomi, Mandorlini, Baresi, Ferri, Passarella, Tardelli, Piraccini, Altobelli, Matteoli (72’ Calcaterra), Rummenigge (58’ Garlini). A disposizione: Malgioglio, Cucchi, Minaudo. Allenatore: Trapattoni

Reti: 17’ Altobelli, 41’ W. Sikorski, 57’ Dziekanowski, 60’ Karas, 75’ Arceusz (aut)

Arbitro: Miguel Peres (Spagna)

Note: spettatori 20.000 circa. Inter che inizia nel migliore dei modi l’incontro e al 17’ passa in vantaggio: Bergomi porta palla e avanza, passa il pallone a Piraccini il quale entra in area avversaria, supera il portiere con un pallonetto e mentre il pallone si dirigeva in rete arriva Altobelli che lo spinge in gol. Dopo il vantaggio nerazzurro, la partita ristagna a centrocampo fino al 41’ quando i polacchi pareggiano: fallo laterale per il Legia, difesa nerazzurra che resta a guardare, pallone che giunge a W. Sikorski il quale da pochi passi non ha difficoltà a battere Zenga. La ripresa inizia con il Legia in avanti e al 57’ passa in vantaggio con Dziekanowski il quale è lesto a riprendere una corta respinta della difesa nerazzurra. Passano tre minuti e i padroni di casa portano a tre i propri gol: ancora una corta respinta delle difesa dell’Inter e questa volta ne approfitta Karas a segnare da pochi passi. Al 75’ sortita offensiva di Ferri, gran tiro del difensore nerazzurro, palla che è deviata da Arceusz e portiere polacco che deve raccogliere il pallone dal fondo della rete. E’ l’autorete del 3 a 2 per il Legia che poi sarà il risultato finale.