COPPA UEFA 1986/87

Milano, 18 marzo 1987 - ritorno quarti di finale

Inter - IFK Goteborg 1-1

Inter: Zenga, Bergomi, Mandorlini, Baresi, Ferri, Passarella, Fanna, Piraccini, Altobelli, Matteoli, Garlini. A disposizione: Malgioglio, Calcaterra, Tardelli, Minaudo, Ciocci. Allenatore: Trapattoni

IFK Goteborg: Wernersson, Carlsson, Hysen, Larsson, Fredriksson, Zetterlund, Holmgren Totd, Jahansson, Holmgren Tommy, Pettersson, Rantanen (63’ Nilsson). A disposizione: Tobiasson, Froberg, Mort, Milquist. Allenatore: Bengtsson

Reti: 57’ Fredriksson (aut), 78’ Pettersson

Arbitro: Prokop (Germania Est)

Note: spettatori 61. 316 paganti per un incasso di 982.354.750 lire. L’Inter deve vincere per potersi qualificare e inizia l’incontro tutta protesa in avanti. Al 13’ Fanna serve Piraccini il quale traversa, colpo di testa di Altobelli e pallone che viaggia a fil di traversa, Wernersson è bravissimo e con un gran colpo di reni lo devia in angolo. Passano due minuti, Fanna batte un calcio d’angolo, ancora colpo di testa di Altobelli, questa volta Wernersson è battuto ma sulla linea ribatte Fredriksson. L’Inter continua ad attaccare e Passarella si vede respingere da Wernersson, con i pugni, la sua conclusione direttamente da calcio di punizione. Malgrado i continui attacchi nerazzurri, il primo tempo termina a reti in bianco e la ripresa inizia con ancora Wernersson protagonista, al 50’ e al 51’ su tiri di Altobelli. Al 52’ Fanna supera due avversari e dal vertice dell’area lascia partire un gran sinistro, Wernersson e battuto ma il pallone termina la sua corsa sul palo. Al 57’ finalmente l’Inter passa in vantaggio: traversone verso l’area del Goteborg, Altobelli è strattonato e invoca il calcio di rigore, sul pallone si avventa Fredriksson il quale al volo lo mette alle spalle del povero Wernersson, autogol e Inter in avanti. Passato in svantaggio il Goteborg esce fuori dal guscio ma al 71’ l’Inter sfiora il raddoppio: Altobelli passa la palla a Fanna che di sinistro trova ancora una volta Wernersson pronto alla grande parata. Al 77’ confusa azione nell’area nerazzurra, Zenga respinge su colpo di testa di Hysen, pallone che finisce sui piedi di Pettersson il quale lo scaraventa in rete, Goteborg che pareggia. L’Inter ritorna subito all’attacco e all’ 83’ Wernersson è ancora protagonista e respinge una grandissima rovesciata di Passarella, la partita è veramente stregata per l’Inter e il risultato finale è di 1 a 1; Goteborg che va avanti e Inter eliminata.