COPPA UEFA 1981/82

Bucarest, 04 novembre 1981 - ritorno sedicesimi di finale

Dinamo Bucarest - Inter 3-2 (dts)

Dinamo Bucarest: Moraru, Marin, Stanescu, Augustin, Bumbescu, Dinu, Talmar, Dragnea (65’ Stredie), Georgescu, Custov (91’ Multescu), Orac. Allenatore: Nicusor

Inter: Bordon, Bergomi, Baresi (107’ Serena), Centi, Bachlechner, Marini, Bagni (106’ Pasinato), Prohaska, Altobelli, Beccalossi, Oriali. Allenatore: Bersellini

Reti: 31’ Georgescu, 47’ Altobelli, 95’ Prohaska, 100’ Augustin, 108’ Orac

Arbitro: Schoeters (Belgio)

Note: giornata fredda ma soleggiata, spettatori 20.000 circa. In apertura subito una buona occasione per Altobelli su lancio di Bagni, il centravanti nerazzurro arriva al limite dell’area, Moraru e Bumbescu sono in ritardo, la porta è vuota e Altobelli invece di tentare il pallonetto calcia addosso al portiere. Al 6’ la Dinamo colpisce la traversa con un gran tiro di Custov e all’ 8’ è ancora Altobelli a mancare il gol, supera tutti ma tira il pallone proprio dalla parte del portiere, incredibile l’errore del centraventi nerazzurro. Al 31’ padroni di casa in vantaggio: errore tra Baresi e Marini, pallone che giunge a Talnar il quale mette al centro dove Georgescu, tutto solo, non ha difficoltà, di testa, a battere Bordon. La ripresa è appena iniziata da 2 minuti e l’Inter pareggia: angolo per i nerazzurri, batte Prohaska, pallone ad Altobelli che questa volta non sbaglia e di destro mette la sfera in rete. Al 63’ la Dinamo colpisce per la seconda volta la traversa, calcio di punizione battuto da Talmar e sfera che si stampa sul legno. I tempi regolamentari terminano in parità e al 5’ minuto del primo tempo supplementare l’Inter passa in vantaggio: fallo di Bumbescu ai danni di Altobelli, Prohaska calcia la punizione, gran rasoterra e Moraru è battuto. Passano 6 minuti e la Dinamo pareggia: traversone alto in area nerazzurra, i difensori nerazzurri stanno a guardare, Augustin ringrazia e di testa batte Bordon. Al 3’ minuto del secondo tempo supplementare la Dinamo completa la rimonta: passaggio sbagliato all’indietro di Baresi a Marini, Georgescu s’impossessa della sfera e traversa, Orac riceve il pallone e senza alcuna esitazione trafigge Bordon per la terza volta, Dinamo in vantaggio. Nel finale Marini stende in area Stredie ed è calcio di rigore, tira Orac, Bordon para e mantiene accese le speranza dell’Inter. Ultimissimi minuti con i nerazzurri in avanti ma di gol non ce ne sono più e alla fine è la Dinamo a passare il turno.